Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

venerdì 18 aprile 2014

Weekly Life (16) - 2014

Rubrica ideata da me e Rowan. 
Ogni venerdì scriverò le tre cose migliori e le tre cose peggiori accadute durante la settimana



1) Domani vedo Mirial *____*

2) Bellissimi regali di anniversario da Rowan :D (4 anni!)

3) Qualche progetto che comincia a prendere forma



1) Tanto sonno... che brutta la vecchiaia!

2) Mio nipote ha preso un virus e sta poco bene poverino :( Speriamo gli passi presto!

3) Il tempo passa troppo in fretta, siamo già a metà mese e a me sembra che sia appena cominciato, non ho concluso ancora niente!



Come è stata la vostra settimana, Viandanti? raccontatemi le vostre cose migliori e peggiori accadute!

giovedì 17 aprile 2014

Foto: libri, gatti e pigne

La mia vita al di fuori del web
Anche questa settimana torno con qualche scatto fatto durante questi ultimi giorni. Dopo una passeggiata in un parco mi sono portata a casa una pigna XD Potevo forse lasciarla lì? Certo che no! E quindi eccola con me :)


E qui Kira si nasconde dentro uno scatolone enorme pronta per giocare con me

Io e Kira (appena prima mi aveva riempito di bacini bavosi ^^)

E... la mia tortura! I capelli! Non riesco ad averli decenti, non hanno alcun senso... Non è normale avere alcuni boccoli e altri capelli lisci tutto insieme. Che cavolo! Sono disordinati e qualunque tentativo di migliorarli sembra non funzionare ç___ç consigli?

Ehm... ho messo solo qualche post-it XD

mercoledì 16 aprile 2014

Discover My Library - Einaudi Scuola 1

Discover my Library è una rubrica ideata da me e Mirial in cui vi presenterò pochi per volta, i libri della mia libreria attraverso i ricordi legati ad ogni libro. Verrà postata il mercoledì a settimane alterne.


La puntata di oggi per me è in qualche modo speciale perché inaugura il primo dei post dedicati ai libri dell'Einaudi Scuola che hanno accompagnato e segnato più di tutti la mia infanzia e di cui facevo collezione.


"Camilla e la matita magica" di Henriette Bichonnier: Di questo vi avevo già accennato in una scorsa puntata. È stato un libro che ho atteso a lungo, forse il primo che ho richiesto e che ha dato inizio alla mia passione per questa collana anche se non è stato il primo che ho letto dell'Einaudi Scuola. Ricordo che l'avevo trovato carino ma un po' confusionario e non mi aveva conquistata come speravo.

"L'orchetto" di Alain Serres: Di questo ricordo poco, solo che era molto simpatico e colorato. Mi sembra che parlasse di un bambina e un orco maldestro.

"Guerra alla grande melanzana" di Stefano Bordiglioni: Questo è un libro che mi è rimasto molto impresso, forse quello più vicino alla fantascienza che abbia mai letto :P Comunque è un libro davvero originale e simpaticissimo. Non ricordo bene tutto, ma la scena dell'arrivo degli "alieni" mi è rimasta impressa e mi è quasi quasi venuta voglia di rileggerlo.

"Il lupo e i sette capretti": L'avevo già detto, ma lo ripeto: questa è una delle mie favole preferite! L'ho trovata per caso poco tempo fa in una bancarella dell'usato e non ho potuto resistere a portarmelo a casa!

martedì 15 aprile 2014

Il Salotto letterario di Reina e Mirial #2


Bentornati nella Foresta Incantata del Portale Segreto!
Con oggi termina il primo tema del salotto letterario, che se ricordate era l'Amore (in tutte le sue forme). Questa era una prova e oggi vogliamo proporvi una nuova versione del salotto in modo da renderlo sempre migliore per tutti voi. Per chi non ricordasse il Salotto Letterario di Reina e Mirial è un semplice "posticino" virtuale in cui scambiarci opinioni sulle nostre letture e per farlo abbiamo deciso di scegliere un tema di volta in volta diverso per leggere i libri inerenti e pubblicare le vostre recensioni/consigli a riguardo. L'idea è quella di poter creare una sorta di elenco di libri consigliati da voi divisi per tematiche in modo da poter trovare nuovi spunti e idee di lettura oltre che confrontare e condividere idee e pensieri. C'è anche una pagina facebook dedicata QUI. Per saperne di più potete leggere la prima puntata QUI. Ma torniamo a noi... Come abbiamo detto il tema del primo salotto è stato l'Amore ed ecco qua il risultato:

PARTECIPANTI:
Reina
Mirial
Ilenia T.D. Lemon
Sonia Esse

LIBRI RECENSITI:
Clicca sui titoli per leggere le recensioni dei libri.




Ebbene cosa cambierà rispetto al mese precedente? Semplice, questa volta ci sono tre modi per partecipare e potete scegliere quello che preferite!


BOOKS ADDICTION - ovvero leggere e recensire (o commentare semplicemente) uno o più libri a propria discrezione che siano inerenti al tema scelto. Quindi il numero e il libro da leggere è a scelta del lettore. Una volta letto il libro è sufficiente inviare la recensione/commento con tanto di stelline (da 1 a 5) alla mail del salotto o, nel caso di blogger, inviare il link alla recensione del suo blog.



TEA BOOKS CLUBovvero leggere e recensire (o commentare semplicemente) il libro consigliato, in modo da poter confrontare tutti insieme le impressioni su una stessa lettura. Una volta letto il libro è sufficiente inviare la recensione/commento con tanto di stelline (da 1 a 5) alla mail del salotto o, nel caso di blogger, inviare il link alla recensione del suo blog. In questo caso ci farebbe piacere sapere se preferite libri che possiamo inviarvi in ebook per partecipare.



MOVIE ON - abbiamo deciso di aggiungere anche la visione di un film questo mese. Chi volesse partecipare ma non riesce a leggere un libro del tema mensile, può passare al film scelto e come per gli altri, una volta visionato il film è sufficiente inviare la recensione/commento con tanto di stelline (da 1 a 5) alla mail del salotto o, nel caso di blogger, inviare il link alla recensione del suo blog.

Niente vieta di partecipare a più sfide insieme. Per partecipare è sufficiente lasciarci una mail nel commento confermando la vostra partecipazione (e se avete già scelto con quale sfida partecipare potete indicarlo subito). Se avete domande, dubbi e suggerimenti come sempre vi invito a scriverci! Anche per consigliare temi futuri o libri da leggere tutti insieme, per suggerire nuovi metodi di partecipazione o qualunque altra cosa che vi venga in mente. Speriamo che l'idea vi piaccia!


Il tema da noi scelto per i prossimi due mesi è 

la Natura

quindi qualunque libro in cui spicchi una sensibilità per la natura incontaminata, possono esserci protagonisti animali. Potete sbizzarrirvi come meglio volete!

Libri consigliati per il tea book club:
Abbiamo scelto tre libri che riteniamo meritevoli per qualche motivo. Primo tra tutti "Il Passaggio dell'Orso" di Giuseppe Festa, libro che ho letteralmente amato (e che ho recensito poco tempo fa trovate QUI la recensione). Dopodiché abbiamo deciso di scegliere un classico della letteratura per ragazzi, ovvero "Zanna Bianca" di Jack London che molti conosceranno, una storia di lupi e di legame tra uomo e animale e il richiamo del selvaggio. Infine abbiamo scelto "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono, un libro piccolissimo che però ha molto da dire. Vi informiamo che abbiamo a disposizione i libri di London e L'uomo che piantava gli alberi da inviare come ebook per chi volesse partecipare ma non possiede i libri indicati. Per riceverli vi sarà sufficiente scriverci una mail indicandoci i libri che desiderate ricevere, in cambio basterà leggerlo entro due mesi e inviarci una recensione o commento della lettura.



Abbiamo pensato molto a quale film scegliere per questa primo salotto cinematografico, avevo delle idee e alla fine abbiamo pensato che potesse essere bello guardare i video tratti proprio dai libri proposti in modo da poter fare un confronto libro/film per chi lo desidera e nel caso uno di voi non riesca a leggere i libri indicati almeno potrebbe approfittarne per guardarsi il video del libro. Quindi vi lasciamo due brevi video/documentari che speriamo possano piacervi. A noi sono piaciuti moltissimo e speriamo che possano regalarvi dei bei momenti e tante riflessioni che speriamo vorrete condividere con noi.


Se vi interessa possiamo organizzare degli incontri settimanali in chat :)

Qui sotto trovate il recapito email a cui inviare link, richieste, recensioni, discussioni, proposte ecc., seguito dal link alla pagina Facebook da noi creata per l'evento. 

salotto_letterario@libero.it

Infine, abbiamo pensato di creare un banner da inserire nei nostri blog, potete prelevarlo e inserirlo nei vostri per fare pubblicità all'iniziativa e rendere più funzionale questo Salotto Letterario virtuale!



Con la speranza di avervi entusiasmato, vi salutiamo e vi diamo appuntamento a lunedì 15 giugno per il resoconto di questo Salotto. Aspettiamo le vostre mail! Fateci sapere se questa idea vi piace!

Teaser Tuesdays - "L'improvvisatore" di Andersen

Creata dal blog Should be Reading. La rubrica ci terrà compagnia il martedì a settimane alterne.


Teaser Tuesday consiste nel prendere il libro che stiamo leggendo, aprire una pagina a caso e scrivere un piccolo brano del testo, senza fare spoiler.

Questa settimana il teaser è tratto da "L'improvvisatore" di Andersen.
"Il forestiero sorrise, evidentemente si divertiva. Io allora improvvisai e Domenica trovò tutto magnifico, questo è certo, ma non mi ricordo di  quello che cantai né del modo; so solo che si trattava di una specie di trittico poetico con la Madonna, Sua Eccellenza e i bufali.”
pagina 52
E il vostro teaser qual è?

lunedì 14 aprile 2014

Recensione "Spettri" di Henrik Ibsen


Consiglio di leggere questo testo dopo Casa di bambola per comprenderlo fino in fondo. Mi è piaciuto davvero molto, come tutte le opere di Ibsen fino ad ora lette.


Titolo: Spettri
Autore: 
Henrik Ibsen
Editore: Bur
Pagine: 124
Prezzo: 8,00 €
Data di uscita: gennaio 2008
voto: 
Trama: Al centro diquest'opera c'è un luogo all'apparenza del tutto noto e naturale: la famiglia. E conficcato al centro di questa famiglia c'è un puntino, microscopico e buio, qualcosa che sembrerebbe irrilevante e che è invece in grado di generare effetti catastrofici sulla sorte di pressoché tutti i personaggi. Questo puntino è la follia. Quella ereditaria di Osvaldo ma anche quella di sua madre e di tutto un ambiente che dovrebbe essere nido e al contrario si rivela covo. "Spettri" è un'opera caricata al vetriolo, capace di corrodere le apparenze e di lasciare al loro posto le nude ossa della realtà.

 RECENSIONE: Dopo le lunghe polemiche alla scelta di Nora di lasciare i suoi figli in Casa di bambola, Ibsen, come sempre, risponde con un'altra opera mostrando così la legittimità del suo lavoro. Ed è in questo modo che nasce un altro dei suoi capolavori, magistralmente riuscito. Spettri è un testo affascinante che appassiona sin dall'inizio e unisce il mistero al dramma familiare, l'accusa sociale alla consapevolezza della realtà. La signora Alving, a differenza di Nora, ha fatto una scelta socialmente corretta e ne pagherà le conseguenze amaramente. Dopo la delusione di un matrimonio infelice, delusa dal suo vero amore che le consiglia per il bene dell'opinione pubblica di tornare dal suo marito traditore e ubriacone, decide a malincuore di allontanare il figlio per proteggerlo dall'influenza negativa del padre. Così sopporta amaramente una vita a cui è costretta finché, una volta diventata vedova, decide di aprire un asilo con i soldi del marito e far tornare il figlio a casa per poter vivere insieme felici senza l'ombra oscura del padre. Tutto sembra destinato a risarcire la signora Alving del dolore che ha dovuto sopportare negli anni, ma in realtà le si rivolterà tutto contro e i suoi piani andranno in frantumi quando scopre che tutto ciò per cui ha lottato è stato inutile. Il figlio ha ereditato dal padre la sifilide e i vizi di un carattere pieno di gioia di vivere, ha del risentimento verso la madre che l'ha fatto sentire rifiutato e si è innamorato di Regine, la governante della madre che in realtà è la figlia illegittima del padre con la serva.
All'improvviso tutta la verità piomba come un macigno sulla signora Alving che non potrà che accettarla e decidere l'epilogo.
Una storia tragica e intricata che tocca vari aspetti e può essere letta sotto diversi punti di vista. Forse questa è una delle opere in cui i personaggi sono i più riusciti grazie ad un'estrema profondità psicologica che li rende complessi e interessanti nonostante i loro ruoli. Forse è questa la cosa che amo più di Ibsen, la sua magia nel delineare caratteri veri e intensi attraverso i quali si snoda la vicenda.
L'attacco contro il falso perbenismo della borghesia è ciò che risalta sotto gli occhi da subito, ma vi è anche la dimostrazione di quanto una vita piena di menzogne e sofferenza solo per non dare scandalo, sia profondamente sbagliata e terribile. Salvare le apparenze è costato molte vite e tanta felicità, come l'amore tra la signora Alving e Manders che non è mai potuto sbocciare a causa della rigida scelta di Manders di attenersi alle regole. Ha preferito ingenuamente salvare il suo nome piuttosto che scegliere l'amore e la felicità, convinto che tutto potesse risolversi al meglio. Al contrario però, le cose non cambieranno mai nella vita della signora Alving, perché non c'è rimedio o miglioramento possibile in una vita odiata e sofferta.
Quello che colpisce di più al cuore ed emoziona è il dramma familiare di una madre che ama suo figlio con un desiderio di possessione maniacale e che si troverà a dover accettare una realtà sconvolgente che le distruggerà la vita. Questa tragedia continua in un crescendo di eventi che culminerà lasciando con il fiato sospeso, sconvolti di fronte a un epilogo unico e indimenticabile.

COSIGLI DI LETTURA DEL PORTALE:
PER CHI: ha voglia di un dramma teatrale originale e basato sulle costrizioni familiari e l'illusione
COLORE: giallo
CLIMA E AMBIENTE: in una notte di neve

Voi lo avete letto? Che ne pensate?

Avviso! Music Time sospeso

Cari Viandanti, so che la rubrica vi piaceva molto e mi dispiace darvi questa notizia, ma dopo attenta riflessione ho deciso che almeno per il momento Music Time verrà sospesa. Non so se e quando la riprenderò, ma non mi sento più ispirata a continuarla per adesso e fare le cose forzatamente non mi piace, non fa parte di me. Credo sia inutile e sbagliato pubblicare qualcosa che non sentiamo solo perché magari è seguito. Il blog rispecchia me e il mio mondo ed è giusto soprattutto per voi che mi seguite, pubblicare solo post che sento giusti e non scrivere cose tirate via per mantenere una tabella.
Spero che capirete questa scelta. Sto valutando come rinnovare il blog, ma è un periodo caotico e non è facile scegliere nuove rubriche da iniziare nonostante ho diverse idee sospese... Vi terrò aggiornati e nel frattempo vedrò di dare un nuovo ordine alle rubriche già esistenti per continuare al meglio fino a quando non sarò pronta a cambiare.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...