Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

mercoledì 18 gennaio 2012

Once Upon a Witch - introduzione e domande


Ok ovviamente per sbaglio ho cancellato questo post... Per fortuna che avevo salvato le risposte sul pc... Mi dispiace che non sarà esattamente uguale a come l'avevo postata :(
Maledetto pc!!!!

La mia idea per questa rubrica era molto più ludica. Volevo un angolino nel mio piccolo blog per fare quattro chiacchiere "pagane", evitando concetti teorici o religiosi, ma lasciando consigli, ricette, racconti di miti o folklore, facendovi vivere una specie di favola insieme alla strega e al suo draghetto, mostrandovi il mio covo stregato, i libri e gli strumenti che uso, come festeggio ecc... Ma forse non avevo spiegato bene nella presentazione.

Mi hanno posto delle domande dopo la presentazione della rubrica e ho deciso di rispondere perché è giusto farlo visto che ho aperto questa parte di me a tutti voi. Queste domande toccano argomenti che avevo deciso di non affrontare, ma risponderò comunque volentieri, nel meglio che posso, cercando comunque di non andare troppo oltre a quanto mi ero prefissata.

Quindi la prima puntata a cui avevo pensato è stata rimandata, perché ho pensato fosse più giusto rispondere prima a queste domande.
le due domande mi sono state fatte da Luigi che ringrazio. Eccole:

1) la mia domanda è più da profano: cos'è il paganesimo? si vabbè a parte la classica definizione fornita da wikipedia. Cosa vuol dire essere davvero pagani? Ci sono dei culti? Ho sentito parlare di neopaganesimo. Insomma è qualcosa di pratico o solo teorico?
Ti ringrazio Luigi per avermi posto delle domande molto interessanti. Come ho detto prima, in questa rubrica non voglio fare lezioni sul paganesimo. Vorrei semplicemente aprire una piccola porta sul mio vivere pagano. Quindi cercherò di rispondere in modo più breve e generico possibile, mostrando la mia scelta senza approfondire troppo perché non è mio desiderio per il momento mostrarmi così tanto.
Prima di tutto rispondere a questa domanda non è per niente semplice perché il paganesimo è molto vasto e ci sono moltissime correnti e religioni pagane.
Nel mio caso sono più orientata verso il paganesimo degli antichi popoli del nord, anche se sto cercando di studiare il più possibile ogni culto pagano in modo da poterne sapere abbastanza per capire se ho intrapreso la via giusta per me.
Quindi sto ancora studiando e non mi sento ancora legittimata a dare insegnamenti o fare da guida ad altre persone sul paganesimo, nonostante i molti anni passati a studiare questo cammino.
Essere pagani significa, almeno per quanto mi riguarda, amare e venerare la natura. Seguire i suoi cicli e festeggiare i suoi cambiamenti. Stare a contatto e in armonia con ogni cosa esistente in natura e cercare il divino in noi e nel cosmo.
Personalmente ho una concezione panteistica (o forse addirittura pandeistica) e animista della mia spiritualità.
Ci sono moltissimi culti pagani e neopagani e starli ad elencare tutti sarebbe infinito e confusionario.
Ho cominciato cercando il paganesimo medievale europeo, poi quello romano antico e infine mi sono avvicinata alla Wicca perché trovavo solo libri di questo argomento per poi cercare di trovare le origini celtiche del neopaganesimo wicca e adesso desidero studiare il paganesimo del neolitico/paleolitico e lo sciamanesimo. Mi sento più affine a quello celtico, ma condivido molte cose con ogni forma di paganesimo, senza sentirmi tuttavia di abbracciarne al momento nessuna completamente. Per questo non mi sento di definirmi in altro modo se non pagana, anche se so che questo è un termine molto generico.
Nel paganesimo non ci sono testi sacri da seguire, leggi o dogmi da seguire scrupolosamente. Ci sono dei concetti che se senti tuoi, ti verrà spontaneo seguire e saranno la tua coscienza e la tua ragione a guidarti.
Quindi tutto dipende principalmente da te. Ognuno può studiare le basi ideologiche, spirituali e teologiche del paganesimo (che si è scelto di seguire) e da lì ogni pagano avrà il suo personale cammino che non sarà mai uguale a quello di un altro. Pur seguendo gli stessi principi, ci sono molte differenze tra le varie correnti pagane e tutto dipende dalla persona stessa.
Il neopaganesimo altro non è che la ripresa dell'antico paganesimo rivista e riadattata, se così si può dire, alle esigenze attuali. O meglio, lo studio dell'antico è servito per dare le basi di una rinascita moderna del vecchio paganesimo. Quindi in sostanza non cambia molto.
La pratica del paganesimo non è necessaria ed è diversa a seconda del tipo di paganesimo (anche se solitamente hanno molte somiglianze alla base).
Molti pagani non sentono la necessità di praticare, si limitano alla loro spiritualità, a festeggiare le feste pagane e ringraziare gli dei (chi ne ha).
Altri invece, a seconda del culto, praticano attivamente con invocazioni, "incantesimi" e rituali per ogni situazione della loro vita che ha bisogno di aiuto o di sostegno.
Spero di aver dato una risposta abbastanza esauriente alla tua domanda e di aver placato almeno in parte la tua curiosità, nonostante mi renda conto di essere rimasta sul vago.

2) Poi sono curioso di conoscere la tua opinione riguardo a questa citazione, a mio avviso in buona parte condivisibile: La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l'oppio dei popoli (Marx).
Dai ti ho dato qualche spunto per la prima puntata :) Chiamala naturale curiosità
Ottima citazione la tua. Mi trovo molto d'accordo con l'idea di Marx, condivido ciò che affermava. La religione spesso serve per "ingannarci" per darci forza per andare avanti, illuderci di poter trovare pace dopo le sofferenze della vita, ma se invece di accettare passivamente un dogma imposto in cui noi siamo soggetti a doveri imposti, ci mettiamo a usare la ragione e il cuore per capire, studiare, andare fino in fondo a ciò che conosciamo, allora forse la religione non ci farà più schiavi, ma potremmo liberarci da essa e seguire la nostra personale spiritualità.
È così che ho fatto io. Ho seguito ciò che sentivo giusto, ciò che credevo sin dalla nascita, che sentivo mio e vero. Mi sono fatta domane e sono andata in cerca delle risposte, finché non ho trovato ciò che mi dava pace e rifletteva ciò che io sentivo.
Solitamente considero il paganesimo una spiritualità più che una religione e penso davvero che sia così.
Non ho le risposte certe, penso che nessuno le abbia, ma ho le risposte giuste per me. Io sento la verità e la vita nel mio modo di vivere la mia spiritualità, ma non questo non significa che credo di aver trovato la via giusta in generale. Ognuno sa quale è la sua via, cosa è giusto e vero per lui e penso che debba seguirlo con fede e costanza.
Trovo che il paganesimo essendo la prima religione, sia più naturale e spontanea rispetto a quelle create successivamente da altri uomini. Ovviamente questa è la mia opinione personale, che ripeto, è giusta per me, non per tutti e non pretendo che sia così.

Spero di non aver creato polemiche, avrei preferito non parlare di tutto questo perché purtroppo non sempre si trovano persone aperte ad altre idee e pronte ad accettare opinioni diverse dalle loro. Però mi sembrava ingiusto non rispondere. Quindi chiedo a chiunque si sia sentito offeso dalle mie parole, di non leggere più questa rubrica e mi scuso perché non era mia intenzione. Non voglio convertire nessuno, non voglio dire cosa è giusto o cosa è sbagliato perché io non ho la fonte della verità e della giustizia, posso solo parlare per me personalmente ed è così che faccio, non pretendo di parlare in vece di tutti gli altri pagani, né di qualunque altra persona. Questo è solo un mio pensiero personale e un modo di vivere la mia spiritualità. Sono felice per chiunque segua la religione che sente sua, di qualunque tipo sia.

13 commenti:

  1. Complimenti Reina! Questa prima puntata è stata davvero molto interessante, hai risposto a delle domande non facili che ti sono state poste, aprendoti molto. Per quanto mi riguarda, posso dirti che hai spiegato molto bene quello che intendi per te ed in ogni caso, per tutti, un momento di arricchimento.
    Complimenti, continua così con questa nuova rubrica! ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Olivia! Mi fa piacere che ti sia piaciuta la prima puntata :) E sono felice di aver fatto capire quello che intendevo almeno a te ^^

    RispondiElimina
  3. Anche io ti faccio i miei complimenti! Rispondere a certe domande in modo esauriente pur tuttavia lasciando un pizzico di curiosità a chi legge non è semplice :)
    devo dire che l'argomento mi affascina, sono curiosa potresti consigliarmi un libro per chi come me avrebbe piacere di approfondire?
    Grazie mille e un abbraccio ^^

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio Morna! ^^ La fai troppo semplice però... Che ti interessava del paganesimo? Quello neolitico/paleolitico, quello celtico antico, l'antica religione romana, il neopaganesimo, wicca, druidismo, sciamanesimo,.... Ci sono un'infinità di argomenti ^^
    Però penso che per darti un'infarinatura generale, ovvero per cominciare ad avvicinarti al mondo pagano sia adatto "Wicca - il praticante solitario" di Scott Cunningham. Si tratta di Wicca, è vero, ma è un ottimo libro di base, insieme a "Giovani streghe" di Silver Ravenwolf (anche se per giovani adolescenti ritengo sia interessante e spieghi in modo semplice l'ideologia pagana).
    Consiglio questi perché in fondo la Wicca è la più vicina a noi ed è più facile imbattersi in essa, poi da lì a seconda di cosa senti più vicino a te puoi sempre valutare le altre correnti nuove o più antiche. Perché se non hai un'idea precisa di cosa stai cercando credo che la Wicca, con questi due volumi, possa darti un'idea generale di base in modo semplice e intuitivo.
    Comunque mi capiterà di parlare dei libri sul paganesimo in alcune puntate della rubrica :)
    Per qualunque altra domanda puoi sempre scrivermi in privato se vuoi! ^^
    Grazie per essere passata! :D

    RispondiElimina
  5. Cara Reina, grazie mille delle dritte! Non mi ero resa conto di essere stata in effetti troppo vaga nella domanda ^^ Si, quello che cercavo era un libro per un'"infarinatura generale" qualcosa che si mantenesse sulla superficie dell'argomento pur trattando gli argomenti portanti. Mi segno subito i titoli che mi hai consigliato e naturalmente aspetterò le prossime puntate in trepidante attesa :)
    Grazie mille della disponibilità^^

    RispondiElimina
  6. son proprio curiosa di leggere le prossime puntate... aspetto religioso a parte gli spunti saranno utili e interessanti!

    RispondiElimina
  7. Complimenti per le risposte Reina: sei stata bravissima!

    RispondiElimina
  8. Sei stata molto brava Reina a spiegare le tue ragioni e il tuo punto di vista...e mi sembra una scelta giustissima quella di voler iniziare questa bella rubrica rispondendo alle domande che ti sono state poste!!
    Aspetto il prossimo post! Sarà bello confrontarsi insieme!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie per le risposte. Sei riuscita ad interessare in modo intelligente. La religione, e qui siamo d'accordo, andrebbe vissuta in modo personale senza cercare di convinvecere gli altri. E tu hai risposto alle mie domande con questo spirito. Complimenti

    RispondiElimina
  10. Complimenti Reina ^^
    Mi ha incuriosito molto quello che hai detto (anche era già da un pò che volevo saperne di più), penso che farò come Morna e leggerò i due libri che hai consigliato ^^
    Aspetterò anche con curiosità le prossime puntate!! :)

    RispondiElimina
  11. Non vedo l'ora di leggere i prossimi post, il paganesimo l'ho sempre sentito molto affine a me, tanto che ho adottato proprio questa parola su http://adottaunaparola.ladante.it/ impegnandomi a non farla cadere nell'oblio!! ;)

    RispondiElimina
  12. Gran bel post per iniziare questa rubrica, complimenti! Nonostante sia difficile trovare le parole giuste per argomenti di questo tipo, ti sei destreggiata benissimo e trovo davvero difficile che qualcuno possa fraintendere le tue parole ed intenzioni.
    Un bacio ed un abbraccio, a presto ^^

    RispondiElimina
  13. Risposte di una persona che si informa e non si ferma alle ovvietà, che non prende "scorciatoie" e si informa e legge e ama lo studio come conoscenza per intraprendere una strada a noi vicina. Finalmente qualcuno anzi qualcunA che ha idee chiare su quello che dice o afferma e anche idee chiare su quello che ancora deve imparare ;) mi sei piaciuta, da pagana come te e amante dello studio prima del culto ti faccio i miei complimenti ;) un abbraccio!

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...