Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

giovedì 18 aprile 2013

Salotto Letterario - Intervista ad Alexander Hedera, illustratore

Ciao Viandanti! Poco tempo fa ho invitato un bravissimo illustratore nel mio salotto per prendere un thé e fare quattro chiacchiere... Ritardataria come sono mi sono ritrovata all'ultimo minuto a preparare i biscotti e per fare prima ho chiesto al mio drago di aiutarmi con il fuoco... bé ho rischiato di offrirli carbonizzati! Quindi scrivetevi questo promemoria: mai chiedere a un drago un aiuto in cucina! (senza contare l'alto rischio di diventare voi il pasto principale).
Ma torniamo a noi... Sono davvero felice di raccontarvi il piacevole incontro con Alexander Hedera illustratore dei libri di Alessandro Fusco (a proposito questo mese esce il secondo volume della saga del Sole di Alur!) e ho l'immenso piacere di mostrarvi due illustrazioni del nuovo volume in anteprima!
Guardate con i vostri occhi e ditemi se non sono disegni da lasciare un drago senza fuoco!


  Ciao Alexander! Benvenuto nel salotto letterario del Portale Segreto! Mettiti comodo a prendere il thé e serviti pure i biscotti. Ti andrebbe di presentarti ai lettori del blog? Parlaci un po' di te...
Un saluto a tutti i visitatori di questo stupendo salotto letterario! Mi chiamo Alex vivo a Verona e sono un illustratore/ grafico e tatuatore. il disegno mi accompagna da quando sono nato e sta alla base di ogni mia creazione, che sia un'illustrazione tradizionale, digitale o un tatuaggio. Come appena accennato mi occupo anche di grafica, illustrazioni digitali o artworks per gruppi musicali.

  Quando è nata la passione per il disegno? E come hai capito che disegnare sarebbe diventato il tuo lavoro?
Fin da piccolo mia madre mi ha fatto entrare in contatto con l'arte, da lei ho preso la manualità e l'osservare con attenzione il mondo che ci circonda, soffermarsi su ogni colore o riflesso che genera particolari interessanti o cromature. Non avendo molte possibilità economiche ho iniziato intorno alle superiori a realizzare ritratti su commisione e via via, scoprendo nuove tecniche come quella digitale a collaborare con gruppi musicali e autori per case editrici. Dalla fine dello scorso anno in veste di tatuatore ho iniziato a conoscere la nostra pelle come un nuovo supporto artistico dove esprimermi il più possibile ed è interessante perchè con aghi e inchiostro mi sembra di tornare ai tempi antichi quando usavano pennino e calamaio!

   Quali sono le tecniche che prediligi per le tue illustrazioni? E quali sono i tempi di realizzazione?
Ci sono molte tecniche che uso e variano in base alla commissione o al momento preciso. Adoro perdermi con la semplice matita o con la tecnica mista acquerellata mischiando acrilici e pastelli. Ad eccezione del pure disegno a matita non mi piace soffermarmi su un' unica tecnica perchè la natura è fatta di molte sostanza e quindi si, potrebbe essere una maestria riprodurre tutto ad esempio ad olio, ma lo trovo limitativo allo stesso tempo.
Il tempo che impiego è relativo, può essere dettato da scadenze, o semplicemente dalle emozioni che provo in quel momento. E visto che sono un essere umano anche dalla stanchezza! purtroppo faccio parte di quella schiera di persone che tende, se l'ispirazione lo chiede o meglio LO IMPONE, a lavorare di notte!


   Come nascono le tue illustrazioni? Ti basi sulla tua personale ispirazione leggendo il libro (o una descrizione) oppure ne discuti con l'autore/editore? Come si arriva dall'idea alla sua realizzazione?
Quando collaboro per illustrazioni di libri di solito è un continuo colloquio con l'autore, scambi di opinioni e immagini impresse nella mente da concretizzare dopo continue letture del libro.. scegliere l'impostazione primaria che mano a mano prende forma rivelandosi completamente una volta terminata. Purtroppo di solito ho molti lavori paralleli da portare avanti ed è anche capitato di dover realizzare tutto di fretta per imprevisti editioriali, il che non va mai bene,... ho bisogno di conoscere l'immagine e studiarla con cura nella mia mente.

   Cosa vuoi trasmettere con i tuoi disegni? Cosa speri arrivi a chi guarda le tue opere?
I miei disegni all'interno di un libro mi piacerebbe che aiutassero il lettore nel cammino della lettura, noterete nei Libri di Fusco che sono molto misteriosi, ho preferito realizzare particolari di scene e non rappresentare volti dettagliati per lasciarli all'immaginazione di ciascuno, una propria visione dell'insieme da rendere quasi partecipe in prima persona.

   Quanto influenza, a tuo parere, una buona copertina sull'acquisto di un libro o sul suo successo?
In questi tempi si sa, l'arte e l'ingegno molte volte sono sacrificati dal marketing, e spesso accade che "prodotti" mediocri vendano più di altri per una maggiore pubblicità, o per una copertina realizzata a regola d'arte.. comunque sia è molto importante, è il biglietto da visita che attrae l'occhio con colori impostazioni grafiche e precise da infondere curiosità nel possibile lettore. chi non investe in essa sicuramente ha minor risalto e più si raggiunge un' immagine simbolo più si aiuterà la divulgazione dello scritto stesso.

   Quali generi di libri o immagini preferisci illustrare?
Da sempre sono legato al genere fantasy, mi permette di entrare in un'altra dimensione dove la natura è più considerata ed è lo scenario di mille avventure finora scritte. Come per i Libri di Fusco in questione, ho cercato di sperimentare un modo di disegnare differente dallo stile realistico a cui mi prefiggo, per uno stile più fiabesco, antico,... che ricordassero le illustrazioni antiche dei volumi dell'ottocento/novecento.

   C'è un'illustrazione alla quale sei particolarmente legato? E una che invece è stata faticosa da realizzare?
Non ho un' illustrazione che preferisco finora... è stato invece faticoso realizzarle in un tempo molto ristretto sempre per quei motivi di tempo e di lavori paralleli sopra citati. Con il nuovo capitolo ci siamo già messi all'opera e sono sicuro che soffermandoci con più calma su ognuna il risultato sarà ancora più soddisfacente. e verranno fuori pure quelle che mi trasmetteranno più emozioni.

   Cosa hai provato la prima volta che hai visto un tuo disegno in tutte le librerie?

Beh stupore e un senso di orgoglio personale!.. divertente è stato quando in una libreria chiedendo del libro in quanto illustratore mi è stato chiesto di firmarne una copia! vedere la felicità sul volto di chi apprezza il tuo operato non ha prezzo.

   Oltre ad illustrare i romanzi, quali altri tipi di illustrazioni hai fatto? E quale hai preferito?
La mia attività abbraccia anche la grafica digitale, realizzando copertine di dischi o loghi per gruppi musicali. Li cerco di raggiungere graficamente ciò che vuole rappresentare con la propria musica. Il metal è il genere che mi ha offerto più collaborazioni, anche se ora generi come folk celtico si stanno imponendo di più nelle mie opere.


   Quali illustratori apprezzi maggiormente? Ci sono illustratori che ti hanno ispirato e influenzato?
La lista dei miei "maestri" è cosi lunga che non si finirebbe più! comunque tendo ad attingere ispirazione da vari movimenti, come quello dei Preraffaelliti, di esponenti come Waterhouse, Dante Gabriel Rossetti per citarne due. Adoro soffermarmi su illustratori "fiabeschi" come Alan Lee, Brian Froud, Arthur Rackham e Cicely Mary Barker,..e cercando anche quei sapori antichi che solo i grandi dell' Umanesimo e Rinascimento mi hanno saputo dare.

   Sei anche un cantante e compositore. Che ruolo ha la musica nella tua vita e nel tuo lavoro?
Musica e disegno sono un'alchimia irrinunciabile. Attraverso la musica riesco ad entrare all'interno dell'illustrazione stessa e definire ogni particolare. Attualmente ho anche un progetto Folk Epic Metal a quattro mani con un mio amico (colgo l'occasione di salutare il Fil!) e speriamo entro l'anno di pubblicarlo, dopo interruzioni per motivi di studio e lavoro!

   La tua canzone/gruppo preferito? O in alternativa dedica una canzone ai lettori del Portale Segreto.
Come gli illustratori anche i musicisti e gruppi sono quasi infiniti, voglio allora dedicare ai lettori del Portale Segreto il pezzo "Princess Me" dei Caprice, gruppo folk russo che ha realizzato questa meraviglia ispirata dalle "avventure di Tom Bombadil" di Tolkien. L'album che la contiene dice tutto.."Elven music".

   Qual è il tuo libro o autore preferito?
Senza dubbio Tolkien. Ormai mi danno del pazzo solo per il fatto che ogni anno rileggo quasi tutti i suoi libri. Ovviamente da molto prima che uscissero i film Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit, Il Silmarillion e i vari racconti minori hanno riempito e sfamato la mia immaginazione, ispirato per bozzetti e illustrazioni di vario genere, e la cosa assurda è che ad ogni nuova lettura si scoprono dettagli e punti di vista sempre nuovi. E la Natura che partecipa attivamente nella vicenda con Il fascino di un seme che germoglia e cresce, Il volo e il punto di vista di un' Aquila, i tramonti con i loro colori....Tolkien mi darà sempre consiglio.
Poi viene la Saga di Alur di Alessandro Fusco, che già dalla prima lettura mi ha convinto ad intraprendere insieme con la mia arte questo viaggio meraviglioso. Leggetelo, sta tenendo sulle spine anche me questo desiderio di sapere come va a finire!!!!!!

   Hai altri progetti in futuro? Puoi darci qualche anticipazione?
Oltre alle nuove illustrazioni del prossimo capitolo della saga di Alur, inizia la mia attività di tatuatore, dove spero di poter esprimere sulla pelle sempre di più le mie creazioni. Fa uno strano effetto vedere un tuo lavoro che " cammina e respira"

   Un sogno nel cassetto?
Voglio citare la dedica che mi fece Alessandro Fusco (che non smetterò mai di ringraziare) sulla mia copia del primo libro e che spero sia ciò che il futuro mi regalerà:
 "che vive di Arte, che vive per l'Arte".

   Hai altro da aggiungere per i lettori del Portale Segreto?

Ringrazio Reina per questa chiaccherata e per gli ottimi biscotti, un grazie particolare ad Alessandro Fusco per la visibilità che mi sta dando e a tutti i lettori per aver condiviso questo momento insieme.
...e un consiglio,...
Apriamo il più possibile la mente alla creatività in tutte le sue forme, solo cosi saremo veramente felici. Grazie!

Ti ringrazio per avermi dedicato un po' del tuo tempo, sono felice di aver avuto l'occasione di ospitarti nel mio salotto per fare quattro chiacchiere insieme!

Inutile dire che condivido molte delle cose che ha detto Alexander, l'amore per i preraffaelliti, per Tolkien, per la musica Folk e metal,... Una piacevole scoperta! Non vedo l'ora di ammirare i suoi prossimi lavori. 

Voi che ne pensate?

2 commenti:

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...