17 novembre 2017

# In My Mailbox

In My Mailbox #1 -2017

La scorsa settimana sono stata al X Convegno Italiano di Studi Scandinavi a Genova e al Pisa Book Festival, chi ha seguito la pagina facebook del blog sa già a grandi linee come è andata, non so se riuscirò a parlarne più in dettaglio in un articolo, per cui intanto vi mostro i libri che ho portato a casa e di cui sono felicissima!


Dallo Stand Iperborea (che volevo letteralmente saccheggiare) ho presto tre libri che volevo moltissimo. L'"Atlante leggendario delle strade d'islanda" che è una specie di viaggio nelle terre islandesi attraverso le leggende popolari del luogo, bellissimo! 
Fiabe Danesi, che fa parte della serie di libri sulle fiabe nordiche (li voglio tutti!) e infine la "Laxdæla Saga" una delle saghe che desideravo leggere di più. Non vedo l'ora di parlarvene più nel dettaglio!
A Genova c'era anche Silvia Cosimin, che ha tenuto una conferenza su "Gli islandesi e gli altri: inquilini e nuovi residenti" i ma non ho avuto il coraggio di avvicinarla, mi sarebbe piaciuto avere un suo autografo.


"Åsmund Frægdegjæva" una ballata medievale norvegese tradotta e curata interamente da Luca Taglianetti con una prefazione di Fulvio Ferrari, che Luca mi ha gentilmente regalato a Genova dopo aver tenuto un interessantissimo intervento su "Stregoni, pagani ed esseri soprannaturali: l'alterità dei Sami nei racconti popolari norvegesi" e lo ringrazio infinitamente.
Al Pisa Book Festival ho acquistato anche "Dershing" il primo libro di una duologia di Davide Cencini (che ho avuto il piacere di conoscere e che mi ha gentilmente fatto un autografo) e Rita Micozzi. I libri della casa editrice Plesio sono ben curati per cui non vedo l'ora di leggerlo e farvi sapere che ne penso! Infine ho preso l'ultimo libro di Melania D'Alessandro "L'arte di scrivere" che è un piccolo manualetto per chi si avvicina per la prima volta alla scrittura creativa e non sa da che parte cominciare per scrivere un buon romanzo. Era un anno che non la vedevo e sono felice di aver avuto modo di abbracciarla di nuovo!

6 commenti:

  1. La Iperborea è una delle Case Editrici più interessanti in assoluto!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si decisamente! Infatti al Pisa Book Festival era la più sommersa di persone :D

      Elimina
  2. I libri dell'Iperborea hanno sempre qualcosa che mi affascina. Sarà il formato, saranno le copertine o saranno i temi particolari trattati, ma è una casa editrice che svaligerei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te! Inoltre sono sempre sinonimo di qualità :D

      Elimina
  3. Iperborea *_* Amo i loro libri!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto questo articolo. Sapere la tua opinione mi aiuta a migliorare.