22 aprile 2014

# articoli # Once Upon a Witch

Once Upon a Witch - Chaneques in Messico


Once Upon a Witch è una rubrica che ci terrà compagnia il 22 di ogni mese e riguarda tutto ciò che ha a che fare con le streghe. Ci saranno consigli di rimedi naturali, leggende popolari, cronache di viaggi in posti antichi e magici, storie di streghe, informazioni sul paganesimo e sulle streghe, cristalloterapia, cromoterapia, fitoterapia, libri, film, feste, strumenti... Tutto ciò che riguarda ciò che sta intorno all'Arte e al mio vivere come strega.

Quello di cui vi parlo oggi è un racconto molto particolare e riguarda un fatto avvenuto in Messico. Cristina, un'amica di mia zia, dopo aver parlato a lungo e aver scoperto che mi interesso di questi argomenti, ha deciso di confidarmi questa sua incredibile esperienza  che ha tenuto a lungo segreta. Così dopo averla ascoltata le ho chiesto di poterne parlare sul blog e ha gentilmente accettato di rispondere alle mie domande con un video per raccontarla. Inizialmente pensavo di tradurla a voce, successivamente ho deciso di scrivere i sottotitoli, ma non essendo pratica ho notato che perdevo troppo tempo e alla fine ho deciso di lasciarvi il video originale e scrivere sotto il suo racconto in italiano.
La cosa più interessante è che questa creatura di cui parla, ricorda molto l'altra di cui vi parlai molto tempo fa, avvistata in Toscana. Ma lascio direttamente la parola alla diretta testimone. Spero che questa storia possa interessarvi, aspetto le vostre impressioni e pareri. Posso solo dire che mi fido molto di ciò che mi ha raccontato, non ho dubbi sulla veridicità del suo racconto.



Ciao, buona sera, sono Cristina, abito ad Acapulco in Messico e oggi vi racconterò alcune storie che accadono in queste zone di cui io e alcuni vicini abbiamo parlato e che conserviamo in silenzio e in segreto perché sembrano racconti di persone che non sono molto sane di mente. È difficile raccontare di qualcosa di non naturale, di paranormale che hai visto.Era una notte e io andai a casa di una vicina perché avevo bisogno di farmi la doccia, lavare i miei figli, non avevo acqua in casa e così chiesi il permesso alla mia vicina. Lei aveva un bagno rurale, un bagno ecologico all'aperto senza il tetto in cui c'è solo un secchio d'acqua con un recipiente per versarti l'acqua sulla testa ed era sotto un grande albero frondoso. Lavai prima i miei figli e una volta pronti vado a lavarmi io. Mentre mi spoglio comincio a sentire dei brividi, la pelle d'oca e i capelli ritti sulla testa, sensazioni molto strane che non avevo mai avuto. Pensai che fosse dovuto al freddo, ero poco vestita ed era sera e anche se ad Acapulco non fa freddo, sentii freddo così decisi di fare in fretta temendo di potermi ammalare. Così mi spoglio, mi lavo e quando prendo il recipiente d'acqua per bagnarmi la testa, mi volto verso l'altro e tra i rami vedo una creatura stranissima, grottesca, con un volto allungato in avanti con un grosso naso e grandissimi occhi molto tondi e rossi che mi guardava insistentemente. Il suo sguardo era penetrante e mi fece sentire a disagio. Le orecchie erano allungate a punta come un elfo o un alieno ed era coperto di peli, di una peluria grigio/marrone come una scimmia, un lupo. Le dita delle mani erano lunghissime e ricordavano quelle di una scimmia. Era grande come un bambino di 8 anni. Indossava una camicia di seta rossa, pantaloni rossi, un cappellino e delle scarpe allungate a punta. Tutto di rosso fuoco, arancione molto forte come un pigiama e Immaginai che fosse un chaneque (folletto) o qualcosa del genere.Il suo aspetto non mi piacque. Non mi procurò tenerezza, ma al contrario mi sconvolse, mi lasciò terrorizzata e rimasi paralizzata per un attimo. Così decisi di abbassare lo sguardo pensando di essermi immaginata tutto, di aver avuto un'allucinazione e aver visto cose che non esistono. Torno a prendere il recipiente per bagnarmi e guardo nuovamente sopra di me e vedo la creatura che non solo è ancora lì e sta continuando a guardarmi, ma comincia a camminare saltando da un ramo all'altro. Capii che voleva che lo vedessi, forse voleva dirmi qualcosa perché ogni tanto si fermava, si avvicinava come se volesse comunicare con me. Per tre o quattro minuti ho continuato ad osservarlo mentre mi baganvo, finché dal terrore sentii il bisogno di uscire subito dal bagno, mi vestii velocemente e corsi fuori senza voltarmi indietro. Probabilmente lui rimase lì e non so che accadde dopo.Passarono molti anni e io non dissi mai niente a nessuno. Purtroppo non l'ho mai più rivisto, ma lo cerco sempre tra gli alberi. Mi piacerebbe molto rivederlo per poter cogliere più dettagli, magari ora avrei meno timore e potrei capire se voleva qualcosa da me. Sono cose strane, soprannaturali e chissà come potrebbe essere un nuovo incontro.

Conosco altre storie come quella che ti ho raccontato, accadute ad alcune amiche e conoscenti, ti racconto di quelle a cui credo di più perché raccontate da persone fidate. La figlia della vicina di cui ti ho raccontato ad esempio, diceva di avere un amico con cui parlava sempre che pensavamo fosse un amico immaginario, e parlandomene scoprii che molto probabilmente era la stessa creatura che vidi io perché le descrizioni coincidevano.Un'altra amica diceva di tenere un amico, che era una creatura piccola e vedeva sempre allo specchio quando lei si specchiava. Parlavano insieme e lei gli chiedeva sempre aiuto, se aveva bisogno di lavoro o di aiuto in qualunque campo lui la aiutava continuamente dicendole dove andare e cosa fare per ottenere ciò che desiderava. Lei lo ascoltava e faceva come lui le diceva e così riusciva sempre ad ottenere tutto. Finché un giorno non lo raccontò ad un amico e la piccola creatura sparì e non la incontrò mai più.So che è difficile da credere per chi non ha vissuto un'esperienza simile, ma queste creature esistono. Io le ho viste ed ora ci credo sebbene sia difficile parlarne con chi non ha avuto un incontro con queste creature.

5 commenti:

  1. Possibile che io non mi sia mai imbattuta in questa rubrica?
    Affascinante, ora mi recupero tutti i post persi! **

    P.S: ti ho taggata qui :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti piaccia :D È una rubrica che varia molto :P Fammi sapere se c'è qualche argomento che ti interessa particolarmente.
      Grazie per il tag :D

      Elimina
  2. Risposte
    1. Sono storie particolari e speciali :)

      Elimina
  3. Oddei che strana esperienza e senza dubbio scoinvolgente! Per quanto sarebbe interessante incontrare una simile creatura, anche io resterei terrorizzata...

    RispondiElimina

Grazie per aver letto questo articolo. Sapere la tua opinione mi aiuta a migliorare.