Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

venerdì 25 marzo 2011

Tolkien Reading Day

Buon Tolkien Reading Day!

Oggi, 25 Marzo, è la giornata mondiale dedicata alle letture tolkieniane. Il Tolkien's Reading Day è stato creato dalla Tolkien Society per incoraggiare la lettura delle opere di Tolkien ed esplorare il suo universo letterario nelle scuole, nelle università, tra gli amici e in famiglia.
La data scelta per questa ricorrenza è il 25 Marzo, giorno della Caduta di Sauron.

Ogni hanno viene dato un tema specifico. Quest'anno il tema è "Gli alberi di Tolkien", tema legato all’Anno Internazionale delle Foreste lanciato dall’Onu, che ci dà l'occasione per riflettere insieme sulla natura e di esplorare le foreste fantastiche nelle opere di Tolkien.
Scegliere cosa leggere non è una scelta facile, perché Tolkien amava le foreste e gli alberi sono spesso parte importante delle storie. Come dimenticare i leggendari alberi di Valinor o gli Ent di Fangorn? Che passiate con gli Ent attraverso Fangorn o in compagnia degli Elfi nella magica Lorien, che siate immersi tra gli alberi del Bosco Atro o riflettiate sul saggio "Albero e foglia" Buona lettura tolkieniana!

Vi lascio una piccola citazione. Ho scelto un brano tratto da "Lo hobbit" per celebrare l'inizio delle riprese dei film. Si tratta dell'inizio del capitolo 8 "Mosche e ragni" in cui Bilbo Baggins e i nani entrano nel Bosco Atro. Non è tutto il pezzo della descrizione, ma spero comunque che vi faccia piacere!

CAPITOLO VIII

Mosche e ragni

Camminavano in fila indiana. L'inizio del sentiero era indicato da una specie di arcata che portava in un tunnel tetro fatto di due grandi alberi che si intrecciavano, troppo vecchi ormai e strangolati dall'edera e coperti di musco, per poter reggere più di poche foglie annerite. Il sentiero era stretto e serpeggiava in mezzo ai tronchi. Ben presto la luce all'ingresso fu come
un piccolo foro luminoso molto lontano, e il silenzio era così profondo che i loro passi sembravano risonare sordi sul terreno, e tutti gli alberi piegarsi sopra di loro per ascoltare.
Quando gli occhi si furono assuefatti alla penombra, poterono vedere per un certo tratto ai due lati del sentiero attraverso una specie di chiarore verde scuro. Di tanto in tanto un esile raggio di sole, che aveva la fortuna di infiltrarsi dove le foglie erano più rade, su in alto, e la fortuna ancora più grande di non venire imprigionato dai grossi rami aggrovigliati e dai virgulti opachi al di sotto, stilettava giù sottile e vivido davanti a loro. Ma
questo accadeva di rado, e presto cessò del tutto.
C'erano scoiattoli neri nel bosco. Appena gli occhi acuti e penetranti di Bilbo si abituarono a vedere le cose, egli riuscì a cogliere le loro velocissime apparizioni mentre frullavano via dal
sentiero e correvano a nascondersi dietro i tronchi degli alberi. C'erano anche strani rumori, grugniti, calpestii, tramestii frettolosi nel sottobosco e tra le foglie che senza fine giacevano ammucchiate e fitte sul suolo della foresta; msero prodotti quei rumori, Bilbo non riusciva a vederlo.
C'erano scoiattoli neri nel bosco. Appena gli occhi acuti e penetranti di Bilbo si abituarono a vedere le cose, egli riuscì a cogliere le loro velocissime apparizioni mentre frullavano via dal sentiero e correvano a nascondersi dietro i tronchi degli alberi. C'erano anche strani rumori, grugniti, calpestii, tramestii frettolosi nel sottobosco e tra le foglie che senza fine giacevano ammucchiate e fitte sul suolo della foresta; ma da che cosa fossero prodotti quei rumori, Bilbo non riusciva a vederlo.
Le cose più brutte che videro furono le ragnatele: ragnatele scure e spesse, dai fili straordinariamente robusti, spesso tese da un albero all'altro, o aggrovigliate sui rami più bassi ai lati del sentiero. Nessuna era tesa proprio attraverso il sentiero, ma era impossibile dire se esso fosse sgombro per magia o per qualche altra ragione.

1 commento:

  1. Tolkien è uno degli scrittori fantasy migliori che siano mai esistiti.. Ha creato storie che ci hanno catapultati in un mondo davvero incredibile e che è stato un vero mentore per tutti quelli che volevano scrivere una storia fantasy...è stato, è e sarà sempre un grande :D

    Gabrielle :D

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...