Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

lunedì 12 gennaio 2015

Recensione "Shiver" di Maggie Stiefvater

Questa dolcissima storia mi ha sorpreso ed emozionato. Ero incuriosita da questo libro, ma l'accostamento a Twilight mi aveva fatto sempre desistere e ora che l'ho letto posso confermare che non hanno niente a che vedere l'uno con l'altro!

Titolo: Shiver
Autore:
Maggie Stiefvater
Editore: Rizzoli
Pagine: 401
Prezzo: 9,90 €
Data di uscita: 2010

voto:
Trama: Grace e Sam non si sono mai parlati, ma da sempre si prendono cura l'una dell'altro. Non si conoscono, eppure lei rischierebbe la vita per lui, e lui per lei. Perché Grace, fin da piccola, sorveglia i lupi che vivono nel bosco dietro casa sua, e in particolare uno dotato di magnetici occhi gialli, che negli anni è diventato il suo lupo. E perché Sam da quando era un bambino vive una doppia vita: lupo d'inverno, umano d'estate. Il caldo gli regala pochi preziosissimi mesi da essere umano prima che il freddo lo trasformi di nuovo. Grace e Sam ancora non si conoscono, ma tutto è destinato a cambiare: un ragazzo è stato ucciso, proprio dai lupi, e nella piccola città in cui vive Grace monta il panico, e si scatena la caccia al branco. Grace corre nel bosco per salvare il suo lupo e trova un ragazzo solo, ferito, smarrito, con due magnetici occhi gialli. Non ha dubbi su chi sia, né su ciò che deve fare. Perché Grace e Sam da sempre si prendono cura l'una dell'altro, e adesso hanno una sola, breve stagione per stare insieme prima che gelo torni e si porti via Sam un'altra volta. Forse per sempre.


 RECENSIONE: Odore di muschio, terra, alberi e freddo. L’inverno mi ha accolto con una lettura che mi ha avvolto tra la neve e un dolce amore. Grace e Sam, due ragazzi che hanno passato gli anni a guardarsi da lontano senza potersi avvicinare l’uno all’altro, eppure legati in maniera indissolubile. Sam è un licantropo o meglio, un mutaforma che durante l’inverno si trasforma in un lupo. Grace è una ragazza che da bambina è stata aggredita dal branco di lupi e salvata proprio da Sam. Gli anni passano e Grace sente sempre più il desiderio di vivere nei boschi, di correre nel mondo selvaggio a cui sente ormai di appartenere, dove può trovare gli occhi del lupo che l’anno salvata. Questo finché Sam non arriva all’improvviso in forma umana e la loro lunga attesa diventa un conto alla rovescia. I lupi stanno diventando pericolosi, una persona è scomparsa e vogliono ucciderli. Ma per quanto tempo Sam potrà rimanere con Grace? E come possono salvare la situazione?
L’amore dolce di Sam pervade una storia che sembra quasi una favola moderna, un sogno dolce che il vento potrebbe portare via. La dedizione dell’uno per l’altra ha qualcosa di magico, un amore così intenso e naturale che lascia il cuore colmo di serenità. Eppure non c’è mai un’eccessiva sdolcinatezza perché il loro rapporto è così spontaneo e naturale da sentirlo vivo tra le pagine. Per questo Shiver è una storia che mi ha appassionato e coinvolto. Dopo un inizio calmo, piano piano mi sono sempre più incollata alle pagine finché non mi sono ritrovata a stare alzata la notte per finirlo. Ho sempre sentito parlare di questo libro come una storia adatta agli appassionati di Twilight e avevo pensato che fosse uno dei soliti urban fantasy. Ebbene non è assolutamente così. Questo libro è diverso dagli altri conosciuti del genere e la parta fantastica non stona e non è mai eccessiva, è secondaria a tutto il resto, come se fosse solo un piccolo dettaglio. La storia è semplice e ben costruita, scorre lentamente e lo stile dell’autrice punta sulle emozioni più che sui fatti, rendendoti partecipe dei pensieri dei protagonisti attraverso i cui occhi è raccontata.
I personaggi sono ben caratterizzati anche se pochi sono approfonditi, ho apprezzato le storie dei due protagonisti, in particolare Sam, con il suo passato oscuro che a differenza dei soliti ragazzi cattivi belli e dannati, riesce ad emergere come persona vera e profonda, amante dei libri e della musica, un ragazzo sensibile e innamorato. Grace invece è una persona più fredda e distaccata, con una vita solitaria e un’ossessione quasi malata per i lupi. Sono davvero felice di aver letto questo libro perché è riuscito ad emozionarmi moltissimo e avevo bisogno di una storia simile. A differenza di molte storie urban fantasy ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte a un amore vero e sincero, due persone che insieme sono complete pur rimanendo sé stesse.
Bellissima è anche l’ambientazione che è riuscita a trasportarmi tra i freddi boschi invernali e farmi sentire gli ululati attraverso la neve. Sensazioni bellissime che hanno reso ancora più magica questa lettura.
Shiver è il primo di una serie di tre libri, ma si tratta comunque di una storia autoconclusiva e personalmente ho trovato il finale così giusto da non sentire al momento l’esigenza di proseguire nei prossimi volumi.
Se amate le storie di questo genere ve lo consiglio assolutamente.

COSIGLI DI LETTURA DEL PORTALE:
PER CHI: ha voglia di una storia dolce e romantica
COLORE: bianco
CLIMA E AMBIENTE: un pomeriggio di neve in montagna

Voi lo avete letto? Che ne pensate?

9 commenti:

  1. Anch'ìo ho visto spesso recensioni di questo libro, adoro il fantasy ma purtroppo è un genere ad altissimo rischio delusione (quante batoste che ho preso dopo Harry Potter...) e nella mia perenne fuga dagli urban-romance-fantasy-young-adult-fuffa, mi perdo sicuramente qualche romanzo che invece varrebbe la pena leggere. Mi fido del tuo parere e "wishlisto"!! =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho sempre paura di trovare libri pessimi quando leggo urban fantasy ma ho scoperto che non tutti sono uguali o scontati. Questo è molto dolce e carino, una storia che prosegue lentamente come la neve candida che scende d'inverno.

      Elimina
  2. Lo sto leggendo proprio in questo periodo e lo sto trovando decisamente ben scritto, però abbastanza privo di azione, e quindi non riesco a procedere velocemente nella lettura. Nel complesso però mi sta piacendo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è una storia lenta e non c'è molta azione se non verso la fine, ma a me è piaciuto anche per questo :) Si concentra più sulle emozioni :)

      Elimina
  3. "Shiver" è nella mia WL da una vita ><

    RispondiElimina
  4. Complimenti per la recensione! :) Ho letto questo libro parecchio tempo fa e sinceramente la scintilla non è scattata (ho qualche problema con l'autrice: le sue idee mi sembrano sempre interessanti e non vedo l'ora di leggere i suoi libri, ma durante la lettura c'è sempre qualcosa che manca e la scintilla non si accende mai... con l'eccezione di La corsa delle Onde che ho letto da poco e che ho adorato!). Però la tua recensione mi ha fatto venir voglia di leggere l'ultimo romanzo della serie, quello che mi manca per completarla :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La corsa delle onde vorrei tanto leggerlo! Mi incuriosiva moltissimo e poi ne ho sentito parlare molto bene! Spero di riuscire prima o poi :D

      Elimina
  5. Bellissimo. Amo tantissimo questo libro, come amo tantissimo Sam e Grace. Ma se la Stiefvater avesse fatto un auto conclusivo avrei amato anche lei. Bisogna leggere anche Deeper e Forever, ma se il secondo è interessante il terzo specialmente alla fine ti fa vedere i sorci verdi. Rimangono sempre due storie molto belle, ma davvero alla fine hai più dubbi che risposte, e la cosa a me da molto sui nervi.

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...