Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in PAUSA, ma è in corso il rinnovo totale, quindi a presto!

lunedì 21 aprile 2014

Tag My Life in a Book


Il tag che vi propongo oggi l'ho scoperto sul blog della dolce Mel del blog The Bookshelf e mi è sembrato davvero molto carino! Userò il banner di Mirial che è molto carino! ^^


1) Trova un libro per ciascuna delle tue iniziali.
Racconti perduti di J.R.R. Tolkien
Edda di Snorri Sturluson
Ivanhoe di Walter Scott
Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino di Christiane F.
Addio ai draghi del vento di Pamela Freeman


2) Conta la tua età lungo la tua libreria. Che libro è?
Il 25esimo libro della mia libreria è "La vera storia di Pocahontas" di Susan Donnell. Ho scelto partendo da uno scaffale a caso della libreria più grande e in effetti è stata una piacevole sorpresa visto che da bambina mi chiamavano tutti Pocahontas per via dei miei lunghi capelli scuri e l'aspetto leggermente indiano.


3) Scegli un libro ambientato nella tua città/stato/paese.
Per questa domanda ho deciso di presentarvi un libro ambientato nel luogo in cui sono nata. Quindi ho scelto "L'azteco" di Gary Jennings

4) Scegli un libro che rappresenti una destinazione verso cui vorresti viaggiare.
"I mabinogion" la raccolta di miti celtici che mi ricorda l'Irlanda, uno dei luoghi che vorrei visitare da moltissimo tempo ed è tra quelli che desidero vedere maggiormente, più che altro i luoghi isolati e storici, per questo ho scelto un libro di mitologia.

5) Scegli un libro che rappresenti il tuo colore preferito.
Non sapevo se scegliere un libro che lo rappresentasse come titolo, contenuto o colore e alla fine ho scelto di andare per colore ma... ho notato che non ne ho molti e quelli verdi hanno delle tonalità che non mi entusiasmano, così sono arrivata a due scelte e ho deciso di mostrarvi "Skovbo" di Viggo Mortensen perché è il libro più verde che ho.

6) Di quale libro hai il ricordo più caro?
Eh... questa è difficile... Ci sono alcuni libri che hanno segnato la mia vita e di cui ho un bellissimo ricordo magari per il periodo in cui l'ho letto o la persona che me lo ha regalato. Questa volta cercherò di non nominare il mio libro preferito, me lo sono ripromessa quindi cercherò di sceglierne un altro. Nella mia enorme indecisione alla fine credo che sceglierò "Piccole Donne" di Louisa May Alcott sebbene abbia letto questo libro solo moltissimi anni dopo, è comunque un libro che ha segnato la mia primissima infanzia e ogni volta che lo guardo la mia mente e il mio cuore tornano a quell'epoca e lo collego a un periodo pieno di speranze e sogni.

7) Quale libro hai trovato più difficile da leggere?
"Obabakoak" di Bernardo Atxaga. L'ho odiato profondamente dalla prima all'ultima parola e ho dovuto rileggerlo due volte senza riuscire comunque a ricordare niente. Al pensiero di doverlo rileggere per l'esame che dovrò sostenere mi sento già nauseata...

8) Quale libro nella tua TBR ti darà maggior senso di realizzazione una volta finito?
Ce ne sono tanti... In generale mi sento felicemente soddisfatta ogni volta che leggo un bel libro, in particolare i libri che desidero leggere da moltissimo ma non sono mai riuscita a fare per mancanza di tempo o perché magari non ho il libro a disposizione. Uno di questi sicuramente è "Il ramo d'oro" di Frazer che ancora purtroppo non possiedo.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...