Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

lunedì 14 gennaio 2013

Music Time #50



Music Time è una rubrica a cadenza settimanale, che ci sarà ogni lunedì, in cui posterò una canzone o una musica che per qualche motivo mi ispira quel giorno.

So che vi ho già fatto sentire questa canzone, ma quella che posterò oggi è la versione integrale cantata da Neil Finn. Sono ancora completamente immersa in atmosfera Lo hobbit, quindi non potevo che scegliere "The lonely mountain", scusatemi!
Vi lascio anche il poema tolkieniano che trovate nel libro e da cui hanno tratto la canzone. (inserisco la traduzione italiana)

Lontan sui monti fumidi e gelati 
in antri fondi, oscuri, desolati, 
prima che sorga il sol
dobbiamo andare 
i pallidi a cercar ori incantati.
Faceano i nani un dì magiche gesta, 
battendo mazze qual campane a festa 
dove dorme laggiù
tetro un mistero negli antri 
sotto la rocciosa cresta.
Per prenci antichi, degli elfi signori, 
gli accumulati e balenanti ori 
lavoravano ad arte, il di
ghermendo per dare a gemme d'elsa 
altri splendori.
Trapuntavan di stelle le collane i serti 
con baglior di drago immane, 
poscia in ritorto fil di sole
e luna intessevan le luci in filigrane.
Lontan sui monti fumidi e gelati 
in antri fondi, oscuri, desolati, 
prima che sorga il sol
dobbiamo andare 
per esigere i nostri ori obliati.
Calici e arpe cesellavan d'oro 
e dove gli uomini non scavan, 
loro vissero a lungo, ma dei lieti
canti né uom né elfo sentì mai il coro.
I pini sulle alture eran ruggenti, 
alti gemevan nella notte i venti. 
Rosso era il fuoco e
distruggeva tutto, gli alberi come torce 
eran splendenti.
Le campane s'udian per la vallata 
e la faccia d'ognuno era sbiancata; 
del fuoco più crudel, l'ira
del drago distrusse torri 
e case all'impazzata.
Fumava il monte nel chiaror lunare; 
i nani udir la morte ecco avanzare. 
La casa abbandonarono,
morendo di sotto il drago 
nel chiaror lunare.
Lontan sui monti fumidi e gelati 
in antri fondi, oscuri, desolati, 
prima che sorga il sol
dobbiamo andare 
a riaver l'arpe e l'oro a noi strappati.



Spero che vi piaccia! Buon ascolto!

2 commenti:

  1. Non preoccuparti, ti capisco!
    Una volta che si ascolta questa canzone non si scorda facilmente...
    La versione originale mi piace di più rispetto alla traduzione; in female version l'hai ascoltata?

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...