Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

Citazioni del giorno:

giovedì 21 novembre 2013

Recensione "Shadows" di Jennifer L. Armentrout

Come sapete, non ero convinta di leggere Obsidian e infatti non ne sono rimasta entusiasta, tuttavia volevo leggere il secondo per poter valutare meglio dando una seconda opportunità a questa saga tanto amata dai lettori. Purtroppo però è uscito prima il prequel e quindi ho deciso di leggerlo... errore madornale! Come avrete intuito non mi è piaciuto.

Titolo: Shadows
Autore: 
Jennifer L. Armentrout
Editore: Giunti Y
Pagine: 176
Prezzo: 12,00 €
Data di uscita:
 6 novembre 2013
voto:
Trama: L'ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Come forma di vita aliena sulla Terra, Dawson e il suo gemello Daemon trovano che le ragazze umane siano... un passatempo divertente. Ma innamorarsi di una di loro sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Irrinunciabile. Bethany viene dal Nevada, e davvero non spera di trovare l'amore nel West Virginia. Ma ogni volta che i suo occhi incontrano quelli di Dawson si scatena un?attrazione innegabile. E anche se i ragazzi sono una complicazione di cui farebbe volentieri a meno, non riesce davvero a stare lontana da lui. Attratta. Desiderata. Amata. Dawson però nasconde un segreto inconfessabile che non solo può cambiare l?esistenza di Bethany, ma rischia di mettere in pericolo la sua vita. Si può rischiare tutto per un'umana? Si può sfidare il destino?
* * *



 RECENSIONE: Lui vede lei, lei vede lui e all'improvviso un amore grande, eterno, perfetto nasce.
Lui è bellissimo, simpatico, intelligente, gentile e... alieno. Lei si è appena trasferita e non conosce nessuno è una ragazza dolce e di talento molto carina. L'unico che le rivolge la parola è Dawson, il bellissimo ragazzo per cui ha perso la testa al primo sguardo. Dopo pochi giorni cominciano ad uscire insieme, nonostante le occhiatacce e le minacce velate degli amici di Dawson.
Dawson infatti non dovrebbe uscire con un'umana, ma è disposto a tutto pur di non perdere il suo grande amore.
Non voglio essere cinica, posso anche accettare un amore così profondo a prima vista e anche se non lo apprezzo, cercherò di accettare anche la loro trasformazione in due ebeti mielosi. Tralasciamo il fatto che sembrano due ragazzini di 12 anni, ma è tutto il resto che rende questa una lettura noiosa e inutile.
Ho avuto subito l'impressione che l'autrice non aveva inizialmente previsto questo prequel (credo che sia stato scritto dopo la trilogia), cosa che può capitare, ma la cosa che lo fa pesare è che l'autrice non solo l'ha tirato via cercando di fare una storia carina senza metterci un vero trasporto personale, ma non riesco a togliermi la sensazione che non sia coerente con quello che viene raccontato nel primo libro. Quindi mi chiedo... l'aveva davvero pensata prima di scrivere Obsidian? Forse non aveva idea di chi fossero i personaggi e di cosa fosse accaduto prima di scrivere Obsidian dove appunto lascia il passato in una sorta di nebbia confusa dove nessuno sa esattamente la verità. Dovendo però scriverla ha pensato di inventare qualcosa sul momento senza rileggersi il primo. O almeno è l'impressione che mi ha lasciato.
Questa volta scusatemi, ma non sarà una recensione come le altre. Cercherò di segnalare tutte le cose che non mi sono piaciute, o almeno darvene un accenno perché ho bisogno di sfogarmi.
Mi sono segnata due pagine di appunti per un libretto di appena 170 pagine e ci ho messo un sacco a finirlo perché mi annoiava a morte e ogni due pagine mi fermavo. E non è per il fatto che conoscessi già il finale, ma proprio perché lo trovavo noioso oltre che scritto davvero male.
Dopo un prologo che mi ha ricordato tanto Twilight e aver visto un cattivo improbabile che non farebbe paura nemmeno alla mia gatta fifona, mi sono sforzata di continuare nella vana speranza che migliorasse.
Possibile che i cattivi in queste storie siano sempre degli automi senza cervello che vanno avanti per istinto (omicida)?
Viene detto che gli Arum sono come i Luxen, solo che gli Arum si nutrono di oscurità (ma guarda caso) oltre che dei poteri dei Luxen, mentre i Luxen di luce.
Eppure a me non sembrano per niente paragonabili. I Luxen sembrano umani in tutto mentre gli Arum spuntano, minacciano, provano a uccidere e muoiono. Fine. Non hanno personalità, non hanno altro pensiero o attività che non sia cercare di uccidere un Luxen. Sono delle marionette vuote e appunto stupide.
Quando ho letto il primo dialogo in cui un Arum minaccia un Luxen, situazione che dovrebbe spaventare o almeno preoccupare, io sono scoppiata a ridere. Ma voi avreste davvero paura di un cattivo che parla così?
Vi lascio il frammento che ho fotografato.



Subito dopo c'è un'altra frase che mi ha lasciato senza parole. Non la commento ve la lascio direttamente e traetene voi le conclusioni.
"Per la prima volta in vita sua Dawson strillò come una femminuccia ma, accidenti! L'Arum l'aveva proprio beccato."
Superando il fatto che nessuno sembra rivolgere la parola a questa povera ragazza, Dawson che le chiede di uscire e nemmeno si sono mai rivolti la parola, il pensiero fisso di lei sul voler dipingere i suoi occhi che hanno un colore inesistente, su quanto lui sia bello e perfetto per lei (decide di fargli tre domande prima di uscirci per capire se è l'uomo della sua vita: Se guarda la tv, se gli piacciono i film e i biscotti) per arrivare a scoprire che Dawson o è affetto dal morbo di Parkinson oppure è parente di Pikachu perché ogni volta che si toccano sentono una strana scossa.
Gli alieni amici sembrano avere una crisi di rabbia solo perché Dawson la guarda con "uno sguardo particolare" e quindi fanno addirittura una riunione. Povero Dawson, nessuno gli ha chiesto qualcosa prima di andare a minacciare quella ragazza sciogliendo una pallina da ping pong sotto i suoi occhi (ma si, cerchiamo di nascondere il fatto che siamo alieni usando i poteri davanti a tutti).
L'unica ragazza che rivolge la parola a Bethany lo fa una sola volta per avvisarla di non uscire con Dawson. Che gentile! Ma la scena è memorabile... Lei è negli spogliatoi e questa le sta dietro senza fare rumore, in attesa e in silenzio finché Beth non si gira e si spaventa. No sul serio... immaginatevela! Ma chi farebbe una cosa simile a meno di non voler fare un film horror?
Senza dimenticare che la maggior parte delle persone sembra fare domande senza voler sentire la risposta.
Inoltre il carattere e la storia di Bethany a mio parere non corrispondono con i suoi comportamenti e pensieri.
Cerco di evitare i dettagli e il finale anche se avrei molto da dire... Ad esempio il Dipartimento della Difesa è inverosimile, niente di quello che fanno e dicono per me ha senso. Non credo proprio che potrebbe capitare una situazione simile. Non vedo logica nel modo in cui gestiscono gli alieni e come questi vivono. Inoltre continua a non avere senso il fatto che gli Arum vengono tenuti nascosti dai Luxen e che il Dipartimento non ne sappia niente nonostante controlla ogni Luxen. E poi... una volta presi i poteri ai Luxen, che fanno questi Arum? E se non li prendono che succede? Dove vivono e come si nascondono se il Dipartimento non sa la loro esistenza e non possono vivere con i Luxen?
Possibile che Dawson e la sua famiglia sono iper protettivi e preoccupati di ogni minima cosa e poi commettono errori madornali che una persona normale non avrebbe mai commesso?
E qui mi fermo anche se potrei scrivere ancora molto su questo testo. L'ultimo appunto è il mio odio verso Dee che pur essendoci poco riesce a infastidirmi. Per fortuna almeno in questo libro Kitty non è presente e Deamon è meno odioso.
Se non avete letto Obsidian non mi sento di consigliarvi questo, se invece lo avete letto e proprio volete togliervi la curiosità fatelo pure, ma non aspettatevi grandi emozioni o belle storie perché la qualità è davvero bassa, molto peggio di Obsidian. Un libro semplicemente noioso e inutile. Io mi sono pentita di averlo letto. Non mi è piaciuto per niente, è vuoto e insensato. I personaggi sono senza spessore, storie create a tavolino e spiegazioni che più che dare risposte creano domande e perplessità.


COSIGLI DI LETTURA DEL PORTALE:
UMORE: spento
COLORE: blu
CLIMA E AMBIENTE: in palestra a inizio autunno

Voi lo avete letto? Che ne pensate?

6 commenti:

  1. Ciao, io ho letto Obsidian e gli ho dato tre stelline su cinque perchè mi era piaciuto il modo in cui era stata caratterizzata la protagonista.
    Per il resto, anche io ho avuto subito la sensazione che questo Arum non fossero per nulla intricanti come personaggi.All'inizio quando lei vede quell'uomo strano che la guarda ho pensato che forse come cattivi sarebbero stati interessanti, ma duante tutto il libro mi sono sembrati degli automi che vivono solo per uccidere i luxen-.-' senza personalità, senza cervello.
    Quindi a quanto pare il prequel non è molto diverso da obsidian. devo dire che però la coppia Dawson/Bethany mel'ero immaginata come una sorta di "eroi leggendari morti per amore"... non come degli adolescenti smielosi e irragionevoli-.-.
    comunque bella recensione^^

    RispondiElimina
  2. AHAUHAUAHUA Per fortuna non l'ho voluto ricevere, ma la tua recensione è fantastica XD

    RispondiElimina
  3. ahahaha bella recensione! Come ti avevo già detto, la storia mi è piaciuta. Però davvero l'autrice non si è impegnata assolutamente, troppe scene mielose. Anche io ho notato che i personaggi non hanno uno spessore caratteriale e questo mi ha dato un po' di fastidio, però sono riuscita ad affezionarmi ai protagonisti e la fine non me l'aspettavo proprio.

    RispondiElimina
  4. Ho letto Obsidian e a essere sincera, non mi era piaciuto gran che (mi sembrava la fotocopia del mio caro e vecchio twilight in chiave aliena - irritazione per la copiatura) ma come te avevo pensato di dargli una seconda possibilità con shadows come te. Solo che dopo aver letto la tua recensione (tra l'altro meravigliosa) faccio volentieri a meno ;)
    Comunque bella recensione! L'ho davvero apprezzata

    RispondiElimina
  5. @City of Angels anche io al primo avevo dato un voto abbastanza "alto" 2 stelle e mezzo stiracchiate... Mi fa piacere constatare che non sono l'unica ad aver avuto questa impressione sui cattivi. Forse non è il libro che fa per me oppure sono troppo grande per queste storie. Ti piacciono i 30 seconds to Mars?

    @Lucrezia felice che ti sia piaciuta XD Almeno tu ti sei salvata!

    @Christy forse aspettandoti poco e senza sapere il finale hai potuto apprezzarlo meglio ^^

    @Ginevra Mi fa piacere sapere che la pensi come me :) Grazie per essere passata ^^ Se vuoi dare una seconda opportunità a questo punto aspetta il secondo, magari è meglio del prequel :) Se lo leggi fammi sapere!

    RispondiElimina
  6. Ahahaaha, bellissima recensione!!
    Obsidian era anche carino, soprattutto, anzi SOLO ai protagonisti che li trovavo davvero divertenti. Perchè il resto per me non ha funzionato! Poteva essere una storia carina, originale, ma non è stato cosi. Non lascia il segno è uguali a tutti gli Young adult che girano dopo twilight!
    Ora avevo letto altre recensioni negative su questo libro, ma avevo ancora un briciolo di curiosità, ora si è spenta anche quella!!

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...