27 agosto 2013

# Libri che

Libri che... trattano il tema del doppio


Bentrovati viandanti! Eccoci a una nuova puntata di Libri che..., rubrica creata in collaborazione con Mirial del blog Sogni di una notte di Luna Piena che ci terrà compagnia il martedì a settimane alterne e consiste nel presentarvi fino a un massimo di sette libri inerenti uno stesso tema scelto di volta in volta da noi. Per ognuno di essi vi daremo una breve spiegazione dei motivi che ci hanno indotto a sceglierlo. Potete partecipare anche voi scrivendo i vostri libri inerenti il tema della puntata!

Il tema da noi scelto per questa puntata ci è stato suggerito da Elena che ringrazio!

Libri che... trattano il tema del doppio

Doppio inteso in varie accezioni come vedremo più dettagliatamente.

- "Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde"di R.L. Stevenson
Un classico del doppio inteso come bene contro male. Le pulsioni segrete e represse che vengono fuori grazie ad una particolare quanto maledetta pozione. Quando l'ho letto da ragazzina non mi era piaciuto particolarmente.

- "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde
Altro classico sullo stesso tema che riguarda un uomo e il suo riflesso negativo del ritratto. Un libro molto bello che affronta diverse tematiche. Bellissimo l'inizio sull'estetica. Sempre di Wilde però mi sembra giusto segnalare anche "L'importanza di chiamarsi Ernesto" che può essere inserito nella lista del doppio per via dei vari Ernesto che si intersecano tra loro.

- "Doppio sogno" di Arthur Schnitzler 
L'ho letto per un esame all'università e confesso di non aver ancora visto il "Eyes Wide Shut" di Kubric, che so essere ispirato a questo libro. In questo caso il tema del doppio nasce da un doppio conflitto che si svolge sue due fronti diversi: onirico e reale.

- "Il visconte dimezzato" di Italo Calvino
Ricordo che quando l'ho letto in prima media non mi era piaciuto. Però credo che tratti in maniera fantastica il tema del doppio mostrando come il mondo ha bisogno delle sfumature e non esistono gli assolutismi. Un visconte diviso in due. la parte buona in lotta contro la parte cattiva...

- "La figlia dell'Imperatore" di Beatrice Solinas Donghi
Da bambina mi era piaciuto molto, la storia riguarda due bambine scambiate alla nascita e la loro ricerca della verità. Ho da poco preso il seguito e sono davvero curiosa di scoprire se è come pensavo io o no.

- "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello
Pirandello mi piace davvero molto e questo, insieme a "Uno, nessuno e centomila" può essere inserito nella lista del tema del doppio. Mattia Pascal che per un caso "fortunato" si ritrova a costruirsi una nuova identità e fallendo prova a tornare indietro per scoprire che Mattia Pascal non esiste più.

- "La metà oscura" di Stephen King
Lo confesso, non ho ancora mai letto niente di King, ma prima o poi lo farò. Questo è uno dei suoi libri che ho a casa e l'idea di uno scrittore che si ritrova a fare i conti con il suo pseudonimo mi intriga molto.


Quali libri conoscete sull'argomento? Ne avete letto qualcuno di questi?

7 commenti:

  1. Di questi ho letto 'Lo strano caso (eccecc)', un pezzo de 'Il ritratto di Dorian Gray' e possiedo anche 'Il visconte dimezzato'.
    A me viene in mente anche 'Fotocopia' , però purtroppo mi sfugge l'autore <<

    RispondiElimina
  2. Di questi ho letto The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde, The Picture of Dorian Gray, Doppio Sogno, Il fu Mattia Pascal e Il visconte dimezzato. Di quest'ultimo ricordo anche una divertente versione a fumetti con protagonista Pippo.

    A questi titoli aggiungo due gialli:

    * Il sogno di volare di Carlo Lucarelli;

    * La vampa d'agosto di Andrea Camilleri.

    Poi sto leggendo La torcia di Marion Zimmer Bradley, dove Cassandra è fatta passare come la sorella gemella di Paride (la cosa mi ha fatto un tantino rabbrividire).

    RispondiElimina
  3. Ah... anche ne La piccola Fadette di George Sand ci sono due fratelli gemelli innamorati della stessa donna. Mi pare di aver già segnalato il libro in un altro post.

    P.S. A ogni modo... prego :)

    RispondiElimina
  4. @Ilenia fotocopia non lo conosco :)

    @Elena carina la versione di Pippo ^^ La torcia devo leggerla prima o poi!

    RispondiElimina
  5. Hmm... non so se consigliartela oppure no. Su aNobii non credo di andare oltre le tre stelle. Per essere scritta bene, è scritta bene, ma... mi ha deluso tantissimo. Oltre a stravolgere la storia classica (Elena Elena amore mio non si tocca!), ci sono forti somiglianze con Cassandra di Christa Wolf (pubblicato qualche anno prima).

    RispondiElimina
  6. I giochi di specchi, i processi ricorsivi, di cui il moltiplicarsi all’infinito dell’immagine di un oggetto tra due specchi piani paralleli è un esempio. Sono alla base dell’intelligenza, del genio. Così come si è manifestata in Gesù di Nazaret, Leonardo da Vini e Michelangelo Buonarroti. I loro stessi volti nella maturità erano simili, come in una camera degli specchi. Cfr. ebook (amazon) di Ravecca Massimo. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

    RispondiElimina

Grazie per aver letto questo articolo. Sapere la tua opinione mi aiuta a migliorare.