Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

mercoledì 16 gennaio 2013

La biblioteca della strega: recensione "La guarigione è dei pazienti" di Maria Gabriella Bardelli

Il libro di cui vi parlo oggi non è un romanzo, ma un interessantissimo saggio alla portata di tutti su alcune innovative e interessanti teorie riguardo le malattie.



Titolo: La guarigione è dei pazienti
Autore: Maria Gabriella Bardelli
Editore: L'Età dell'Acquario
Pagine: 272
Prezzo: 18,00
Data di uscita: Maggio 2012

Trama:  Con la prefazione di Claudia Rainville

Come si può gestire al meglio il dolore fisico ed emotivo? Quali sono le cause profonde del mal di schiena, dell'apatia e di numerose altre sintomatologie? Perché rispettare i tempi naturali del corpo è la strategia migliore per tornare in salute?

Secondo Maria Gabriella Bardelli le risposte a queste domande non sono da ricercarsi nella medicina ufficiale. Questa, infatti, si concentra quasi sempre solo sui sintomi che affliggono l'organismo, intervenendo con farmaci per calmare il dolore o per eliminare l'agente causale.

L'approccio proposto dall'autrice, invece, focalizza la sua attenzione sulla parte inconscia, sui sentimenti, sulla realizzazione personale, e agisce sulla sfera emotiva, aiutando il soggetto a liberarsi dalle emozioni che provocano lo stato di malessere e che danno origine a disturbi.

L'autrice, che ha sofferto per anni di una forma acuta di emicrania, basandosi sulla sua esperienza personale racconta come è stato importante, per la sua guarigione e in generale per la sua vita, scoprire la stretta correlazione tra la psiche e il corpo alla base della Nuova Medicina del dottor Hamer e la tecnica dell'«ascolto profondo» propria della Metamedicina di Claudia Rainville.

Con un linguaggio semplice e accessibile a tutti, La guarigione è dei pazienti insegnerà al lettore ad «ascoltare» i sintomi fisici e i disagi emotivi e a porvi rimedio, e lo stimolerà a riflettere sul significato ultimo della malattia e della sofferenza, sui condizionamenti della nostra società e sul potere liberatorio procurato dalla piena consapevolezza di sé.


VOTO:





Recensione: La guarigione è dei pazienti è un testo che unisce le teorie del dottor Hamer con la metamedicina di Claudia Rainville per presentarla e spiegarla a tutti in maniera semplice e chiara.
Quando mi sono avvicinata a questo libro non avevo idea di cosa avrei trovato. Mi aspettavo delle vaghe teorie su come la malattia dipende dalla mente e invece quello che ho trovato in questo libro mi ha aperto un mondo nuovo e sconosciuto che può lasciare confusi e storditi dalla quantità di informazioni e dallo stravolgimento delle convinzioni.
Non si può leggere questo libro senza uscirne cambiati perché ti apre delle porte di cui nemmeno sapevi l'esistenza. Bisogna essere aperti di mente e pronti a tagliare i ponti con le proprie convinzioni di una vita.
Le teorie vengono comunque spiegate in maniera logica e scientifica e non possiamo dubitare della fondatezza di tali affermazioni, anche se inizialmente non è facile accettarlo e ancora adesso sento il bisogno di arrivare ad una consapevolezza totale con tempo ed esperienza.
L'autrice ci conduce in un mondo complesso e nuovo partendo dalla sua personale esperienza. Riassume in maniera chiara e semplice le due distinti eppure complementari teorie di Hamer e Rainville per unirle con esperienze personali e studi alternativi. Tutti gli studi presentati riportano alla stessa fonte originaria, pur essendo di natura completamente diversa.
Maria Gabriella Bardelli ha fatto un lavoro eccellente che io consiglio a tutti di leggere. Dovete essere pronti a tutto quando aprite questo libro, ma credo che sia un testo importante da conoscere per avere delle basi di partenza per cambiare drasticamente il nostro modo di vedere le cose.
Partendo da Hamer appunto, che afferma che la malattia (intesa nell'accezione comune) non esiste, per arrivare alla Metamedicina in cui i sintomi della malattia sono benefici per il corpo perché ci mandano un segnale che qualcosa non va nella nostra psiche.
In questo libro viene spiegato che tutto ha una connessione tra psiche, cervello e organo e quindi ogni "malattia" è una reazione positiva del nostro corpo per apportare un cambiamento necessario e benefico.
La cosa che mi ha sorpreso di più è la precisione con cui vengono indicate le origini delle malattie. Ogni piccola manifestazione ha delle specifiche motivazioni e dipendono dal sintomo, dal momento, dalla parte del corpo e anche da che parte del corpo (destra o sinistra). Questi studi sono stati fatti con accuratezza scientifica da persone valide di cui possiamo fidarci, per questo la loro precisione rende ancora più sorprendenti. Per arrivare a un simile risultato ci devono essere stati molti studi approfonditi e di cui vorrei sapere di più.
Questo libro mi ha aperto gli occhi verso un mondo più vasto e incredibile di quanto credessi e sono davvero felice di averlo letto.
Lo consiglio come base per capire di cosa si tratta, ma ovviamente non è il punto finale, ma anzi è importante approfondire e dopo questo libro sarà impossibile non desiderare di saperne di più.
La bibliografia indicata è utilissima perché finito questo libro si sente la necessità di proseguire e conoscere a fondo le teorie per arrivare a una pratica più completa e totale.
Nel libro ci sono infine delle schede pratiche e alcuni consigli utili per cominciare attivamente a seguire queste leggi, ma sicuramente è solo la base da cui partire in questo cammino.
Un libro da leggere assolutamente per cominciare un cammino di consapevolezza del proprio corpo e delle sue reazioni. 

Che ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...