Citazioni del giorno:

Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

lunedì 31 dicembre 2012

Book of the Month #16 - dicembre 2012



Benvenuti alla nuova puntata di Book of the Month!
Book of the Month è una rubrica ideata e creata da Il portale segreto e Ombre Angeliche, nata per fare un bilancio mensile sulle nostre letture.

Se volete saperne di più cliccate QUI ^^

La lettura migliore del mese di dicembre è stata:


TITOLO: Lo hobbit o la riconquista del tesoro
AUTORE: J.R.R. Tolkien
EDITORE: Adelphi
DATA DI PUBBLICAZIONE: 1973
PAGINE: 345
PREZZO: € 8,00


Trama: 
Tra i protagonisti di tale mondo sono gli Hobbit, minuscoli esseri "dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari", timidi, capaci di "sparire veloci e silenziosi al sopraggiungere di persone indesiderate", con un'arte che sembra magica ma è "unicamente dovuta ad un'abilità professionale che l'eredità, la pratica e un'amicizia molto intima con la Terra hanno reso inimitabile da parte di razze più grandi e goffe" - quali gli uomini.

Ho scelto "Lo hobbit" perché come ormai sapete, Tolkien è il mio autore preferito. Lo so che è una rilettura, ma come sempre i libri di Tolkien ad ogni nuova rilettura si arricchiscono di nuove sfumature e donano gioia al cuore. Un libro per bambini davvero bellissimo che può essere amato da tutti indipendentemente dall'età o dal genere che si preferisce.

TRAMA: Si tratta di un fantasy per ragazzi che ha elementi classici uniti a un'ambiente e a dei personaggi unici. Bilbo il protagonista è un cinquantenne ricco che ama la sua vita tranquilla e viene trasportato dal burbero e ambiguo Gandalf in un'avventura davvero speciale che non si dimentica facilmente.
STILE: sublime. Devo aggiungere altro?
PERSONAGGI: Davvero sorprendenti. Non sono noiosi, riesci ad affezionarti subito ad ognuno di loro perché sono personaggi con i loro difetti e le loro caratteristiche.
FINALE: Epico. Amo ogni singola parola dall'inizio alla fine e niente è scontato.
GODIBILITA: al massimo livello.
ORIGINALITA: Nonostante si tratti di un fantasy per ragazzi con draghi, stregoni e battaglie, io lo trovo molto originale soprattutto nella scelta dei personaggi e nel modo in cui la storia si sviluppa.
COVER: Carina, ma forse non rende giustizia al libro.
VOTO MEDIO: 10/10

ETA DI LETTURA ADATTA: qualunque!
GENERE: fantasy per bambini adatto a tutti.
SIMILE A: Il cavaliere dei draghi di J.R.R. Tolkien
CONSIGLIATO: a tutti gli amanti della letteratura di qualità

La lettura peggiore del mese di febbraio è stata:


Titolo: Lasciami andare
Autrice: Fulvia Degl'Innocenti
Edizione: Fanucci
Collana: Teens
Anno: 2012
Pagine: 304
Prezzo: € 15,00
Data di pubblicazione: Settembre 2012

Trama: Eleonora, 16 anni, è cresciuta da sola con il padre a Milano, dove si sono trasferiti dal Sud quando aveva pochi mesi e la mamma era morta in circostanze mai del tutto chiarite.
Il padre non le ha mai parlato di lei, anzi, negli ultimi anni si è chiuso in un mutismo scontroso che lo ha allontanato sempre di più dalla figlia. Una sera l’uomo, in preda all’alcol, reagisce in maniera rabbiosa a una notizia di cronaca nera ascoltata in tv, e la sua improvvisa violenza si scaglia anche sulla figlia. In Eleonora cresce il desiderio di saperne di più sulle sue origini e su sua madre, così intraprende una sua personale indagine, con la complicità di un amico, Pietro, un venditore ambulante, con cui condivide la passione per lo skateboard e la Kick boxing.
Da vecchi articoli di giornale scopre che nel corso delle indagini per la morte della madre anche il padre per un certo periodo era entrato nel mirino degli inquirenti. Ai suoi occhi non appare più la stessa persona.
Chi era davvero? Perché ha tagliato i ponti con tutti i parenti? Perché non sono mai tornati nel paesino della Basilicata in cui Eleonora è nata?


Ho scelto Lasciami andare perché mi ha in parte deluso, non mi ha emozionato per niente e invece avevo grandi aspettative per questo libro. Forse non è il genere adatto a me.

TRAMA: si tratta di un romanzo di formazione, ma più che una crescita della protagonista c'è una crescita nei rapporti con il passato e una crescita psicologica del padre con la conseguente ricerca di colmare il vuoto nel rapporto tra padre e figlia. Tutto questo segue i passi di quello che sembra un giallo.
STILE: l'autrice ha uno stile che non amo particolarmente. Viene scritto in terza persona anche se inizialmente capitano un paio di cambi di PoV improvvisi e infine si divide con alcuni intermezzi in prima persona. Uno stile asciutto che parla più per pensieri che per azioni.
PERSONAGGI: Hanno una buona caratterizzazione anche se nessuno viene approfondito particolarmente.
FINALE: A metà libro temevo sarebbe stato troppo scontato invece devo dire che l'ho apprezzato nonostante alcune cose non mi hanno entusiasmato.
GODIBILITA: buona.
ORIGINALITA: sufficientemente buona.
COVER: Bellissima.
VOTO MEDIO: 6/10

ETA DI LETTURA ADATTA: 12/15 anni
GENERE: romanzo di formazione per ragazzi
SIMILE A: Acciaio
CONSIGLIATO: a giovani ragazzi che hanno voglia di leggere una breve storia moderna di ricerca della propria identità.


Che ne pensate dei nostri libri del mese? E quali sono i vostri? La migliore e la peggiore lettura di febbraio per voi qual è stata?

1 commento:

  1. Perchè stiamo parlando del mese di febbraio???
    Comunque la lettura migliore del mese è stata: Il corpo umano, di Paolo Giordano
    La lettura peggiore del mese è stata: Se tu mi vedessi ora, di Cecelia Ahern
    Vorrei precisare che mi sono piaciute entrambe ma non ho avuto modo di leggere altro.

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...