Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

Citazioni del giorno:

mercoledì 13 giugno 2012

Once Upon a Witch - Il mostro di Cecina


Oggi vi racconto di una storia davvero inquietante. Si tratta dell'avvistamento di una strana creatura a Livorno e a Cecina. Ci sono molte testimonianze di questa creatura mai vista prima e nessuno è ancora riuscito a capire di cosa si tratta. Io conosco alcune persone che l'hanno visto dal vivo e quello che hanno raccontato è terribilmente inquietante. Non ve ne parlerei se non mi fidassi ciecamente di queste persone che posso assicurare non inventano o amplificano le cose.
Inoltre non sono gli unici ad averlo visto e c'è perfino un video a testimonianza di quanto viene raccontato. Ma lascio la parola e le immagini direttamente ai diretti interessati.
Ho intervistato un testimone e vi lascio il famoso video che riprende quello che è stato rinominato come il mostro di Cecina e infine l'ultima testimonianza trovata però in rete, quindi su queste ultime due cose non posso garantire.
Rimane solo da capire cos'è questa creatura...

Ecco il video in due parti di un testimone oculare. Si tratta di una testimonianza diretta più una indiretta, ma sicura (perché io stessa ho parlato con l'altra persona in questione anche se non sono riuscita a intervistarla in tempo per questo post).





Ecco il video ripreso da alcuni ragazzi che si trovavano ad una spiaggiata di notte e che hanno fatto questo incontro spaventoso e inaspettato...




Potete pensare quello che volete, ma questo video lo trovo palesemente reale e terribilmente spaventoso...

Ecco l'ultima testimonianza trovata QUI che copio e incollo direttamente dal sito.

L'ULTIMO AVVISTAMENTO IN TOSCANA RISALE ALLO SCORSO 6 SETTEMBRE A MARINA DI CECINA: UN TURISTA DI MILANO SOSTIENE DI AVER VISTO DUE ALIENI SULLA SPIAGGIA
Ufologi a convegno: "2009, un anno ricco di casi"
(f.p.)

Occhi fosforescenti nel buio della pineta. Più in là, in riva al mare, giocano con l´acqua due esserini grigi dotati di braccia lunghe, scomposte. Come di scimmie. E´ l´esperienza che ha turbato la passeggiata all´alba di un turista milanese a Marina di Cecina, lo scorso 6 settembre. L´ultimo avvistamento Ufo di una certa importanza, in Toscana, terra ricca di incontri più o meno ravvicinati anche in questo 2009 che, come emerso ieri dal convegno internazionale del Gaus, Gruppo accademico ufologico Scandicci, è stato intenso di oggetti non identificati: «circa 2.000, un´ondata paragonabile a quella, storica, del 1977, solo che stavolta si tratta soprattutto di puntini di luce in quota» spiega Roberto Pinotti, massimo studioso italiano. Attenzione, però, alle traveggole: «Abbiamo dovuto scremare tra migliaia di segnalazioni che si riferivano in realtà alle lanterne cinesi che, in occasioni di feste popolari, vengono fatte volare nel cielo» dicono quelli del Gaus. Isidoro Ferri, 77 anni, ieri ospite corteggiatissimo del forum, non scambiò lucciole per lanterne quella notte tra il 9 e 10 ottobre del 1984 quando vide, a Polcanto, sul davanzale della finestra della villa di cui era casiere, una figura scura con una luce in mezzo alla fronte, alle spalle un disco volante: i Carabinieri indagarono sull´erba avvizzita nel punto esatto dove l´Ufo era planato, e su Ringo, il cane, morto di stenti dopo sette giorni di paura. La mattina del 10, un caso simile si registrò in Sicilia. «Nessun extraterrestre ha avvicinato l´uomo con intenti bellicosi - conclude Pinotti - forse per questo il governo Usa da anni tace sull´esistenza di Et, quando persino il Vaticano si è espresso. Creature non ostili sono potenziali risolutrici di problemi, tanto da mettere in crisi la politica mondiale delle superpotenze».

[06/10/2009]
Questo invece è il racconto, scritto di suo pugno, di Alberto. Un toscano al quale è capitata un'avventura che, se davvero è così come la racconta (frase doverosa, anche per rispetto degli scettici), è a dir poco da brividi. Non aggiungo altro: la sua cronaca basta e avanza, il fatto si riferisce al 6 settembre; dunque, a puro titolo statistico, un giorno dopo l'episodio di Malpensa. Gli ho anche chiesto un supplemento di foto rispetto alle due che pubblico: confido che me le invii al più presto. Aggiungo solo che il protagonista di questa vicenda ha già contattato esperti che si occupano di Ufo e di incontri con presunti esseri alieni. Se qualcun altro - a parte Zanfretta e altri dei quali si sa già tutto - ha vissuto qualcosa di analogo, batta un colpo.

"Mi sono trovato a passeggiare molto presto, verso le 5, nella pineta di Cecina. Al buio e con un vento molto forte. All'improvviso mi sono visto di fronte (potevano essere 20 metri davanti a me) qualcosa di molto simile a due occhi verdi fosforescenti che si avvicinavano lentamente, accompagnati da un brusio simile a quello di un campo elettrico. Spaventato, sono scappato correndo in direzione opposta per circa un paio di chilometri. Ad un certo punto in tal direzione (sempre di fronte a me) ho notato che gli stessi occhi (o perlomeno della stessa tipologia) erano lì, vicino a me, che si avvicinavano con le stesse modalità. Non sapendo che fare, sopraffatto dalla paura, ho trovato un sentiero trasversale che portava in spiaggia (all'aperto, ho pensato, sarei stato più sicuro). Non aveva ancora completamente albeggiato e la luce era abbastanza debole. Ho continuato a correre sulla battigia in direzione di Marina di Cecina (Alta Maremma) per tornare al mio alloggio finché non mi sono imbattuto in due persone che si bagnavano a riva. Ma dal conforto di essere finalmente in compagnia sono passato subito allo sgomento notando - a circa 30-35 metri di distanza - le loro fattezze: sembravano bambini, ma non lo erano. Erano esseri grigi, piccoli come bimbi, che sono usciti all'improvviso dall'acqua correndo in modo scomposto, quasi ciondolando in avanti con le braccia tra l’altro più lunghe del tronco (tipo scimmie, per dare l'idea). Bloccato dal terrore ma lucido per distinguerne le forme, per qualche secondo interminabile sono rimasto immobile e fissarli. Poi, come potete immaginare, l'istinto mi ha spinto a girarmi e a scappare.Ho corso per circa cinque minuti finché mi sono fermato e mi sono voltato. Non c'era nessuno. Ho aspettato ancora qualche minuto, poi sono tornato indietro e ho trovato centinaia di orme stranissime che ho fotografato con il mio cellulare. Sulla battigia erano presenti molte tipologie di orme appartenenti di sicuro a creature molto grosse - che grazie al cielo non ho incrociato - insieme ad altre, più piccole e riconducibili ai due omini intravisti Ho fotografato, poco più avanti, anche un piccolo fortino fatto di pietre e bacchette di legno che ricordava le costruzione celtiche, oltre a un'altra costruzione piccola lì vicino. Erano troppo curate ed armoniose per esser fatte da un bambino. E poi si trovavano vicino alla battigia, che nella notte era stata bagnata dall'acqua con l'alta marea. Dunque erano manufatti appena realizzati. Infine, intorno a tutta quell'area, c'erano sabbia e sterpaglie bruciacchiate, alberi con rami tagliati perfettamente a 90° e con una superficie liscia e mirabilmente levigata."

9 commenti:

  1. Wow o.o mi fa un pò paura xD spesso non credo a questi avvenimenti però stavolta...
    kmq ho pensato di premiare il tuo blog... dai un'occhiata! ;)

    ciao ciao! =)

    http://unbuonlibrononfinisce-mai.blogspot.it/2012/06/premio-almohada.html

    RispondiElimina
  2. inquietante ... leggo sempre più volentieri il tuo blog, complimenti =)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Non ci posso credere! *__* Io vado matta per l'ufologia poi *_* articolo interessantissimo, il tuo blog diventa sempre più bello accipicchia!

    RispondiElimina
  5. Mi fa piacere! ^^ Grazie ragazze per il vostro entusiasmo!!! :)

    RispondiElimina
  6. Chi è il ragazzo del video? come l'hai conosciuto?

    RispondiElimina
  7. @CatoSicarius Sei tu -.-

    Vi posso assicurare che le testimonianze sono attendibili ed è una cosa terribilmente inquietante!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Ciao sono Alberto, il corridore milanese dell'accaduto nella pineta di Cecina del 2009; ho letto solo ora la pubblicazione postuma su questo portale della mia vicenda : grazie per aver seguito la mia narrazione degli eventi, scrivevo per sapere se lì in zona nel corso di tutto questo tempo sono avvenute nuove segnalazioni: dalla paura non torno più lì dal 6 set 2009, ma mi piacerebbe sapere se è successo qualcosa di nuovo nel frattempo. Peccato quella pineta è affascinante e molto bella e vi sarei tornato volentieri... Ho letto che anche altri ragazzi (QUELLO DEL VIDEO E I SUOI AMICI) sono stati coinvolti successivamente...e magari a distanza di tempo hanno maturato nuovi spunti di riflessione. Io ovviamente non ho rimosso quella mattinata assurda ed incredibile.... Se potrete darmi nuovi elementi in merito ve ne sarò grato ! Complimenti per il blog

    Alberto

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...