Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

Citazioni del giorno:

martedì 6 dicembre 2011

Top Ten Tuesday #6 - I libri preferiti nella mia infanzia


Eccoci al nostro appuntamento settimanale con "Top Ten Tuesday" rubrica ideata dal blog The Broke and the Booklish. Si tratta di una rubrica settimanale, postata ogni martedì, che consiste in una lista libresca a tema. Ogni settimana ci sarà un tema diverso e ognuno potrà proporre la sua lista personale sul tema proposto dal blog The Broke and the Booklish, potete postarla nei commenti oppure fare voi stessi un post sul vostro blog!

Il tema di questa settimana è...

Libri preferiti nella mia infanzia
Ovvero i libri letti da bambina che ho amato particolarmente, quelli che mi hanno lasciato qualcosa di speciale e che ancora oggi ricordo con affetto.

1. Streghetta mia di Bianca Pitzorno. Uno dei primi libri letti. Avevo sei anni e ho amato questa storia. Già solo perché parlava di streghe! Ricordo che mi ero messa a segnarmi tutti gli indizi per riconoscere una strega e decisi di continuare a fare le ricerche su altri libri per riuscire a scoprire la verità sulle streghe e poter studiare la magia!

2. Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. Bellissimo, poetico e profondo. Un libro pieno di magia e grandi verità. Dicono che si può apprezzare solo da adulti, ma io l'ho letto da bambina e posso dire che forse il messaggio che ti arriva è diverso, ma ti arriva più facilmente dritto al cuore. Quando leggevo non stavo molto a ragionare, sentivo subito la profonda verità delle parole dello scrittore. Forse a volte dimentichiamo che i bambini capiscono più di quanto si pensi. Un libro magico.

3. Boscodirovo di Jill Barklem.. Questo amavo leggerlo e rileggerlo d'inverno. Una storia semplice eppure completa e interessante, unita a delle meravigliose illustrazioni che guardavo e riguardavo all'infinito immaginandomi nuove avventure e nuove storie con diversi personaggi immaginari. Un libro che stimola la fantasia e la creatività.

4. Momo di Michael Ende. Questo forse è stato il mio primo libro preferito ed è rimasto tale a lungo. Una storia bellissima e profonda dal messaggio importante e tremendamente attuale. Un libro che consiglio a tutti di leggere. Non importa l'età, questo libro può essere apprezzato veramente da chiunque e ognuno può trovare nuovi stimoli per pensare, riflettere, vivere, e amare il tempo che abbiamo. Un libro che parla di amicizia, avventura e tempo. Il tempo che scorre veloce e fugge perché noi non riusciamo a renderci conto di quanto è prezioso. Abbiamo sempre fretta, troppa fretta e questo ci rovina. Una favola fantastica con una bambina che deve lottare da sola contro i terribili signori grigi che rubano il tempo alle persone. Un libro che non ha niente di scontato. Questo libro è quello che mi ha iniziato ai libri più lunghi e complessi, un libro che ha segnato un cambiamento. E questo è un altro motivo per cui lo ricorderò sempre.

5. Bandiera di Mario Lodi. Questo libro mi era rimasto impresso. Mi aveva commosso la storia di Bandiera e al tempo stesso mi aveva reso meno ingenua e più consapevole del ciclo della vita. Una favola semplice che insegna molto e parla della natura, tema a cui sono molto legata.

6. La gran fiaba intrecciata di Beatrice Solinas Donghi. Questo libro mi era piaciuto molto, infatti l'ho riletto moltissime volte. Una fiaba che all'epoca trovai molto originale, con una particolare storia d'amore in cui la ragazza doveva salvare il suo sposo a causa di un errore che lei stessa aveva scommesso ed era pronta a tutto pur di riaverlo.
Solo molti anni dopo, leggendo Apuleio, ho scoperto con mia grande sorpresa che altro non era se non una versione fiabesca per bambini e senza dei, della fiaba di Eros e Psiche. Tra l'altro nel libro non ne fa parola, non viene indicato da nessuna parte e mi sembra strano perché non sono semplici coincidenze.

7. La figlia dell'imperatore di Beatrice Solinas Donghi Un libro che mi è rimasto impresso nella sua originalità. Mi è difficile parlarne senza svelare il finale, dico solo che non mi sarei aspettata quella fine. Forse se lo avessi letto anni dopo non avrei amato quel finale, ma da piccola avevo delle idee precise per cui riuscii ad accettarlo. In ogni caso ricordo che mi era piaciuto perché all'inizio della storia mi ero immedesimata molto nella protagonista.

8. La voce segreta di Bianca Pitzorno. Ricordo poco di questo libro perché purtroppo l'ho letto in un periodo particolare della mia infanzia. Poco dopo per un anno non sono più riuscita a leggere niente. Infatti spero di rileggerlo presto. Ricordo però la voce segreta di cui parla e che speravo solo di continuare a sentirla per sempre. Fin da piccola rincorrevo l'infanzia e la fantasia e questo libro lascia tanti piccoli segnali che a me fanno commuovere perché sento di aver perso qualcosa, pur ricordandolo (per fortuna) molto vividamente.

9. Se è una bambina di Beatrice Masini. Forse questo libro non è propriamente adatto per i bambini. Non lo so. Non ricordo molto se non la grande tristezza che mi ha suscitato. Temi come la morte e la solitudine regnano nella storia, lasciandoti un senso di vuoto e dolore. Eppure mi era piaciuto moltissimo. Spero di rileggerlo presto!

10. La capanna dello zio Tom di Harriet Beecher Stowe. Il primo libro per cui ho pianto come come una fontana! Mi fu regalato e ho conservato sempre un bellissimo ricordo di questo prezioso gioiello. Una storia che non dobbiamo mai dimenticare e che tutti i ragazzi dovrebbero leggere. Un classico intramontabile e una storia su cui dobbiamo riflettere.

Menzione speciale: Teodora e Draghetto di Nicoletta Costa. Non potevo non metterla! Ho riletto centinaia di volte questa piccolissima storiellina. I disegni di Nicoletta sono come sempre bellissimi e la storia è fantastica! Parla di un draghetto che non sa sputare fuoco e di una strega che decide di aiutarlo a riuscirci, ma alla fine combina sempre guai! Come potevo non amare la storia di una strega pasticciona? Senza contare Draghetto. Unire le streghe con i draghi, ovvero le mie due più grandi passioni sin da quando ero piccolissima, non poteva che farmi adorare questo librino. Mi ero anche scritta tutte le pozioni e gli incantesimi di Teodora con l'intenzione di provare a farli anche io e far sputare aranciata a mia sorella! XD

E voi quali libri avete amato da bambini?

4 commenti:

  1. Non ne ho mai letto uno di questi...però di Mario Lodi, alle elementari, ho letto "Cipì" ^^

    Mi annoto i vari titoli, così ho un'idea per cosa regalare o leggere ai miei cuginetti ^^

    RispondiElimina
  2. Ti consiglio di leggere almeno "Momo", "Il Piccolo principe" e "La capanna dello zio Tom".
    I primi due li ho amati profondamente. Credo che siano da leggere almeno una volta nella vita.

    RispondiElimina
  3. Li metto in lista ^^ sono curiosa di leggere "Momo"

    RispondiElimina
  4. conoscevo solo alcuni dei libri che hai indicato. io, onestamente, non leggevo molto durante l'infanzia ma un libro che mi ha colpito particolarmente è "il segreto del bosco vecchio" di Buzzati
    saluti

    RispondiElimina

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...