Giveaway del Portale Segreto

AVVISO: il blog al momento è in fase di rinnovo totale, quindi subirà dei rallentamenti!

Citazioni del giorno:

venerdì 13 maggio 2011

Novità Longanesi

Ecco alcuni nuovi titoli che mi hanno incuriosita e che vorrei leggere.

TITOLO: Gli avventurieri delle Indie
AUTORE: Keating Mark
TRADUTTORE: Cerutti Pini D.
EDITORE: Longanesi
COLLANA: La Gaja scienza
PAGINE: 371
PREZZO: € 18.60
USCITA: 28 Aprile 2011

TRAMA:
Un'infanzia trascorsa in compagnia dei topi, in un paesino irlandese dove ha imparato a bestemmiare prima che a pregare. Un padre che lo vende, a soli otto anni, in cambio di quattro ghinee. Già da bambino Patrick Devlin ha capito che la vita di un uomo può valere pochissimo. Ora che è cresciuto, però, non ha nessuna intenzione di svendere la propria. Dopo anni trascorsi fra Irlanda, Francia e Inghilterra, accumulando guai con la giustizia e non avendo mai nulla da perdere, Devlin si imbarca sulla Noble del comandante John Coxon e, non molto tempo dopo, si trova a fronteggiare l'arrembaggio di una nave pirata lungo le coste dell'Africa settentrionale. Mentre la Noble affonda, Devlin viene fatto prigioniero dei pirati sulla loro nave. È lì che decide di accettare le loro clausole d'ingaggio in attesa dell'occasione giusta per scappare. E l'occasione giusta arriva presto, ma non è per scappare, bensì per restare: nel vano tentativo di salvarsi da morte certa, un prigioniero francese confessa a Devlin di possedere la mappa di un tesoro favoloso. Un segreto che il novello pirata conserva gelosamente insieme alla mappa, finché non riesce a convincere i nuovi compagni a tentare la sorte insieme a lui. Così, mentre le grandi potenze europee del XVIII secolo combattono - le loro guerre per il controllo dei mari e delle rotte, Patrick Devlin diventa l'uomo più astuto e più temuto dell'età d'oro della pirateria.

L'AUTORE: Mark Keating, nato a Londra, ha trascorso la maggior parte della sua vita facendo il rappresentante di commercio e vendendo di tutto, dai fumetti allo champagne. Attualmente vive e lavora a Windsor, nel Berkshire, con la compagna e il figlio.

BRANO: "Philippe Ducos rimase a terra mentre le formiche tropicali arrivavano a frotte a ispezionare il suo sangue, ormai rappreso sull’erba, e sciami di zanzare volavano dentro e fuori dal buco nella sua testa come sogni fuggenti. Il racconto della sua breve vita militare era stato bruscamente interrotto dal colpo di pistola sparato da un uomo che non sapeva neppure scrivere il proprio nome.
L’ultimo membro dell’equipaggio di una corvetta francese che aveva trasportato in segreto su un’isola dei Caraibi una fortuna in monete d’oro, uscite dai forzieri stessi del re, si stava indurendo come un blocco di ghiaccio nonostante il calore pomeridiano. Le indicazioni su dove si trovasse quel tesoro erano malamente nascoste in uno degli stivali che si allontanavano con calma da lui. Ormai gli unici rumori che risuonavano nella piccola radura erano quelli prodotti dall’incuriosito viavai di insetti che si accalcavano sul cadavere del francese."
____________________________________
TITOLO: Tutta la vita
AUTORE: Romana Petri
EDITORE: Longanesi
COLLANA: La Gaja scienza
PAGINE: 432
PREZZO: € 18.60
USCITA: 3 Marzo 2011

TRAMA: Alcina è una donna coraggiosa e fiera che ha paura di una sola cosa: i sentimenti. Tanto che per non esserne sopraffatta si è dovuta costruire una corazza di orgogliosa solitudine. Nel ’48 ha trentatré anni e una guerra partigiana alle spalle, e sembra che il suo destino sia ormai quello di vivere per sempre con lo sguardo rivolto al passato, in un continuo parlare coi propri morti e con un cane selvatico. Ma un giorno Alcina riceve una lettera che sull’onda travolgente del ricordo di un unico, lunghissimo bacio le dà la forza di lasciare il suo casolare in Umbria e di partire per l’Argentina. Ad aspettarla c’è Spaltero, un uomo più giovane di lei ma con un carattere forte e sicuro e sempre proiettato verso il futuro. Ma è sufficiente la fragile promessa contenuta nel ricordo di un bacio a spingere a cambiare vita? Basterà la forza dell’amore per resistere al violento irrompere della Storia?
In un’epoca di sentimenti sfilacciati, esili e precari, Romana Petri ha scelto di raccontare la storia di un amore eterno e indissolubile, al quale il passare del tempo solo aggiunge senza mai sottrarre.

"Alcina è un personaggio indimenticabile." Dacia Maraini

L'AUTRICE: Romana Petri ha pubblicato vari romanzi e raccolte di racconti con i quali ha vinto il premio Mondello, il Rapallo-Carige e il Grinzane Cavour ed è stata finalista al premio Strega. Le sue opere sono state tradotte in Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Germania, Olanda e Portogallo. È editrice e traduttrice e collabora con Il Messaggero. Vive tra Roma e Lisbona.

BRANO: "Spaltero mi sta aspettando in Argentina, tra poco mi arriva un suo richiamo, e stavolta non me lo lascio scappare pure se all’idea di tanto cambiamento mi pare di morire. Stavolta so che a non cambiare ne va di tutta la mia vita. O trovo il coraggio, o se ne va in malora."
_____________________________

TITOLO: Le figlie perdute della Cina
AUTORE: Xinran
EDITORE: Longanesi
COLLANA: La Gaja scienza
PAGINE: 350 ca.
USCITA: In pubblicazione

TRAMA: Dieci capitoli, dieci donne, un'unica storia di grande dolore: Xinran ci conduce nella vita delle donne cinesi - studentesse, donne d'affari di successo, levatrici, contadine, "guerrigliere di nascite clandestine" - con un destino comune. In conseguenza della politica che impone un solo figlio, a causa di antichissime e terribili tradizioni o di pesanti difficoltà economiche, molte donne hanno dovuto separarsi dalle proprie figlie e darle in adozione, altre sono state costrette ad abbandonarle - per le strade di qualche città, fuori da un ospedale o da un orfanotrofio, o sulla banchina di una stazione - e altre ancora se le sono viste portar via al momento del parto per essere uccise. Sono storie che Xinran non è mai riuscita a raccontare in precedenza, troppo dolorose e troppo vicine a casa. Un libro personale e diretto, pieno di momenti delicati e commoventi. Un messaggio straziante inviato dalle madri naturali a tutte le bambine cinesi che sono state adottate all'estero; un messaggio che mostra quale fosse la realtà di quelle madri e racconta alle figlie quanto siano state amate e perché non verranno mai dimenticate.

L'AUTRICE: Xinran nasce a Pechino nel 1958. Diventa famosa in tutta la Cina come conduttrice del programma radiofonico di enorme successo “Parole nel vento della sera”, che guida per otto anni. 
Nel 1997 si trasferisce con il figlio a Londra, dove attualmente vive. Nel 2002 scrive il suo primo libro. Sposata con un inglese, insegna alla School of Oriental and African Studies dell’Università di Londra.

1 commento:

I commenti portano la magia sul blog.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...